background verde

mercoledì 18 luglio 2012

Varie ed eventuali

Che io abbia una profonda antipatia per la stagione estiva non è una novità per chi mi conosce di persona. I motivi sono millemila, dall'afa che tira giù il respiro all'impossibilità di usare il giardino a causa dell'infestazione di zanzare, dal deserto del paese alla quantità di biancheria da lavare e stirare che moltiplica a dismisura, dagli "uffa" di noia di mio figlio (che in questo non ha preso da me di sicuro, visto che io la noia non so dove stia di casa) a un sacco di altre cose, come la voglia pari a zero di fare qualsiasi attività non indispensabile (e la Maioletta esprime bene il concetto).
Click sulla foto per vederla ingrandita

 Ma tant'è, vediamo di farcela passare pensando a cose positive. Oggi per esempio è arrivata...
...la legna per il prossimo inverno, e il profumo che emana in fondo al vialetto è qualcosa di indescrivibile. Mi fa tornare sulla pelle il fresco delle giornate autunnali, e davanti agli occhi la varietà dei colori che il cielo assume a settembre. E' una sensazione piacevole.

Meno piacevole invece è la caduta rovinosa che ho fatto due giorni fa lungo le scale di casa mia, a causa di un piede messo male durante una sfuriata velenosa. Ho un numero discreto di lividi, di cui il più esteso giusto qualche centimetro sopra all'ultima cicatrice, a segnare la schiena con un simil-tatuaggio a "T" (come Tordola, perchè lo sanno anche i bambini che fare le scale mentre si è infoiati per qualsivoglia motivo non è la cosa più intelligente da farsi). Così ho un motivo in più per usare la poltrona, visto che prima non ne avevo a sufficienza di legittimi.

Di vacanze non se ne parla, che novità. Non farò la snob inventandomi motivazioni fantasiose, lo dico senza vergogna: non si può, punto. Ma non è grave, di mancata vacanza non si muore, soprattutto se le risorse per fare cose piacevoli ci sono comunque, e tra l'altro per me è già vacanza non avere orari di levata mattutina tassativi (a parte in queste poche settimane in cui il Power frequenta il centro estivo). C'è la solita piscina in giardino (che uso pochissimo, ma come baby-sitter è fenomenale), il mare a meno di trenta chilometri da casa, la biblioteca, e tanti altri diversivi, primo fra tutti il fatto che la stragrande maggioranza delle amicizie come noi questa estate non va via, e l'occasione per passare del tempo assieme si può inventare.

E ci sono i controlli oncologici della mamma, che sta facendo in questo mese di luglio e che finora ci hanno dato solo motivi per rasserenarci: sono tutti negativi per fortuna.

E c'è l'obiettivo a cui sto lavorando da poco più di un mese, la dieta ferrea a cui ho deciso di sottopormi per tornare al mio normopeso, che in teoria è tra i 65 e i 68 chili. Funziona: ho già perso sei chili, le analisi hanno confermato che sto bene e quindi sono sulla strada giusta, se va avanti così entro Natale avrò raggiunto la mèta, che è perderne in tutto una ventina. La cosa più difficile da affrontare non è tanto il cambiamento di alimentazione, quanto il problema della necessaria attività fisica, che per me è ancora molto limitata a causa del dolore alla schiena. Ma migliora ogni giorno, perciò sono ottimista. Per me è già un traguardo riuscire, a due mesi e mezzo dall'intervento, ad inforcare la bicicletta una volta al giorno e pedalare per un minimo di venti minuti, imbustata ovviamente, e ce la faccio senza troppa fatica. 

Ma tutto questo è quotidianità, il banale tran tran di ogni giorno, cose che avvengono nella vita di chiunque. Per questo non aggiorno più queste pagine con la frequenza abituale in questo ultimo periodo. Non sono in crisi, non ho motivi particolari per non scrivere, è che non ho niente da dire più di questo. Ed è già tanto che lo abbia scritto, visto che spesso ultimamente mi chiedo se abbia ancora senso farlo, o almeno farlo in questo modo. D'altra parte il resto è un marasma di pensieri che non mi piace lasciare in questo spazio, e va bene così.

Vabbè. Se andando avanti mi inventerò ancora qualcosa si vedrà. Nel frattempo, chi ci tiene ad avere mie notizie sa dove trovarmi.
Bye!

14 commenti:

Silvy ha detto...

Mitica! Sono contenta che la dieta funziona. E soprattutto funziona grazie alla tua tenacia... io ci ho provato tante di quelle volte....e non ti preoccupare per le vacanze, l'importante è stare bene.
Un abbraccio e buona giornata
Silvia

Anonimo ha detto...

ahahha dukan anche tu?

se hai voglia iofrequento un forum fighissimo e pieno di bella gente che se vuoi ti tiene compagnia in questa caldissima estate
baci
Marina

Mamiga ha detto...

@Marina: ero partita con la Dukan, ma l'ho modificata strada facendo. Non è pensabile in estate rinunciare al meglio della frutta che la natura mette a disposizione, perciò l'ho introdotta. Sto facendo una fase 3 con i cibi della fase 2, più appunto la frutta. Dimagrisco più lentamente ma sto decisamente meglio.
Forum fighissimo? Dove? :D

Anonimo ha detto...

posso scrivertelo qui? o provo in modo privato?

Anonimo ha detto...

in ogni caso io la sto seguendo in modo più o meno rigido (insomma un'albicocca ogni tanto me la mangio) e i risultati ci sono ;)

Mamiga ha detto...

Non credo ci sia il modo di lasciarmi un pvt da qualche parte da qui... Se è un forum pubblico non dovrebbero esserci problemi.

Anonimo ha detto...

ah ok pensavo non si potesse fare pubblicità o altro.
questo è il link http://www.dukanfacile.com/forum/board/upload/
più che altro puoi trovare un sacco di ricette e risolvere qualche dubbio se vieni in chat si chiacchiera di un sacco di scemate :) io sono ciccabaus.
fai un giro e vedi se ti piace;)

Anonimo ha detto...

Ciao, bensentita, sono contenta di sentire che va bene, buona fine (!) estate, anche a me piaciono immensamente quelle giornate di fine estate dove si intravede l'autunno! Claudia

Mia Camilla Lazzarini ha detto...

Ti prego, lascia perdere la Dukan, che farà pure dimagrire, ma è davvero pessima dal punto di vista oncologico, con tutte le proteine animali che prevede.
Invece, fatti un giro sul mio blog che c'è qualcosa per te!

Fragolina ha detto...

brava!
anche io dovrei fare la dieta,soprattutto però avrei bisogno di movimento

il problema è che al momento è durissima perchè ho le energie di un bradipo e poi sono rigidissima, di esercizi ginnici non me ne riesce mezzo.

mi hai dato una buona idea...
forse la bicicletta è la soluzione più adatta con il minimo del dolore

Mamiga ha detto...

@Fragolina: la bicicletta è un compromesso eccezionale. Mi permette di fare movimento senza sollecitare le articolazioni più interessate dalla malattia, che attualmente sono quelle di piedi, caviglie e mani. Le ginocchia gracchiano un po', ma si sopporta. E fa bene soprattutto all'anima ;)

kri kriegio ha detto...

Beh, non è banale il fatto che il mal di schiena stia migliorando, non è banale che i controlli della mamma siano a posto, non c'è nulla di banale nella vita di una donna e di una mamma. Io sono contenta che tu stia bene! 6 kg. non è banale neanche questo! Io non perdo un grammo, eppure sto sempre a dieta!!! ;)

widepeak ha detto...

ma
che brava mamigà!! io ho sospeso il cortisone da qualche
giorno e sto mangiando la metà, ma la bilancia fa ancora finta di niente....speriamo che il
metabolismo raccolga i piccoli e modesti sforzi
che posso fare, sarebbe più leggera la vita con meno robbba da portarsi dietro ;)
per il resto sono con te, vacanze o meno, è
comunque estate...e
passerà ;)

Gorgoglio ha detto...

A me la Dunkan non ispira per niente, a parte questo anche noi trascorreremo agosto in città e un po' invidio la vostra vicinanza al mare solo 30 km che bello :) Buona estate cara