background verde

sabato 2 settembre 2006

Ieri sera mio marito mi annuncia: "domattina partiamo e ti lasciamo tutto il giorno da sola". CHE? Si, se ne sono partiti lui, il bimbo e mia madre stamattina per lo zoo di Lignano, e sono tornati dopo che io sono partita per andare al lavoro. Quindi ci siamo rivisti due ore fa circa. Devo dire che sono rimasta un po' spiazzata da questa sua decisione, primo perchè sinceramente mi dispiace che i momenti allegri della vita di nostro figlio debba viverseli per la maggior parte lui (eh, a chi gli oneri e a chi gli onori... sob), secondo perchè se fosse stato un sabato  o una domenica un giro allo zoo l'avrei fatto volentieri anch'io. Ma tant'è, se ne sono andati tutto il dì. E così...



Così mi sono trattata come una signora. Sono stata dalla parrucchiera, ho fatto due spese in tranquillità, ho svolto i lavori di casa lo stretto necessario (due lavatrici, una riordinata e chissenefrega, domani faccio il resto), mi sono fatta un pranzetto che se mio marito sente l'odore di quello che ho preparato vomita (linguine allo scoglio surgelate, coppa e pancetta, un grappolo d'uva e caffè forte come piace a me), una mano di vernice a un lavoretto a decoupage che sto facendo, e tanto, tanto, tanto punto croce. Una doccia e un filo di trucco (era da mesi che non mi truccavo, odio il trucco quando fa caldo) e via al lavoro. Torno e che ti trovo? Heidi disperata che non riesce a scendere da un tetto (arrangiati, come sei salita così scendi, e così è stato), Gioia affamata come una tigre e un profumo di bistecca sul fuoco. E una gigatorta meravigliosa che aspetta: era il compleanno di mia madre, oggi, era d'obbligo.


Però mio figlio mi è mancato. Ho sempre con me una sua foto, la tengo accanto al monitor mentre lavoro per tirarmi su quando il morale va sotto ai piedi. Funziona. Mi hanno detto che ha camminato tantissimo, è stato entusiasta della giornata nonostante i capricci (quelli fanno parte del contesto, è indice che sta bene), e ora dorme come un ghiretto. Mio marito... no, lui no. Perchè...


Perchè quando lui va via di casa telefona. Sempre. In media una volta ogni due ore. Quindi oggi ha chiamato quattro volte, perchè è convinto che io mi senta sola (ma quando? Ma dove? Abituata ad avere il caos per casa un po' di silenzio fa bene all'udito). Chiama puntualmente mentre ho qualcosa sui fornelli, quando sto entrando in doccia, mentre scarico la cassetta della spesa dalla macchina, sembra che certe cose se le senta addosso. Moh...


Ah, oggi mi hanno spostato di postazione al lavoro. Hanno spostato tutte. Ogni tanto lo fanno, dicono che serve a migliorare il modo di lavorare, e credo che sia vero. Fatto sta che dopo mesi di idillio  con accanto Luisa da stasera ho Giulia accanto. E la Luisa... dietro (che spostamenti, ragasse). Per ora sono contenta, si vedrà strada facendo.


Mamigà

11 commenti:

irenuccia88 ha detto...

Uh..
Lo zoo di Lignano!! Mi ci portavano ogni estate da piccola!!!
Ke ricordi!!!

Ma di dove siete voi?
Io provincia di Udine.. Fra Ud e S.Daniele..

Un bacio!

tinaweb ha detto...

Ma non è che tuo marito è amico del mio??? Guarda è uguale..mi chiama mille volte...io gli dico sempre che dovrebbe lavorare in un Call Center...Per quanto riguarda lo star da sole....miiiiiiiii..quanto mi "piacerbbe"..ogni tanto..serve!!
Ciao!!

Yaila ha detto...

Se volete metto una buona parola per i vostri mariti! :-) ihihih...
Scherzi a parte, non sono mai stata allo zoo di Lignano, ma a quello di Fasano (Bari) sì, ed è bellissimo perché con i recinti immensi gli animali sono praticamente in libertà.
Bello dedicare una giornata a se stesse senza pensare a nient'altro!!

LauraGDS ha detto...

L'ultima volta che sono stata allo zoo sono stata al tierpark di Berlino (da non confondersi col tiergarten)
Prima di questo conoscevo solo quello di Milano che devo essere sincera sono molto felice che sia stato chiuso perchè era veramente piccolo con poco spazio per gli animali.

Mamiga ha detto...

Tralascio la mia opinione sugli zoo, ne uscirebbe una discussione infinita.
@Iranuccia: noi siamo a metà strada tra Latisana e Codroipo.
Mamigà

fully53 ha detto...

E a me ha colpito il menu che ti sei preparata:
Linguine allo scoglio? slurp!
Coppa e pancetta? doppio slurp!!
Ma insieme come stanno? E con la linea come la mettiamo? ;PPPP

Mamiga ha detto...

@Fully: bellissima linea... curva ;P
Mamigà

fiocco72 ha detto...

Immagino la tua delusione per non aver visto la gioia di tuo figlio allo zoo, i bimbi comunque lo adorano ed invidio, in senso buono, una giornata tutta per te, ogni tanto ci vuole proprio...I mariti sono tutti uguali, anche il mio telefona sempre nei momenti meno opportuni...Cosa stai facendo con il decoupage? Spero di risentirti presto una di queste sere...Un abbraccio e buon lunedì.

melaguendy ha detto...

Hi!!hi!! anche il mio maritozzo, mi chiama...spesso,e sempre, in momenti pico strategici!!! Ma, devo ammettere, che mi piace come cosa! E, che....se per un qualche motivo non lo fa....mi manca!!!
Ho estrapolato questa parte al tuo post.....perchè non avendo bambini,non so , cosa si può provare in una situazione simile!!!
Bacio!

Luna70 ha detto...

Sembra quasi come a scuola, quando ci cambiavano di banco!!!
:-)

Mamiga ha detto...

@Fiocco: Decoupo raramente, forse una volta l'anno, ma con passione. Sto facendo tre oggetti contemporaneamente: una scatola marmorizzata blu, un portaposta verde con lo sfondo craquelè e un bauletto sempre craquelè, bianco con sfondo mattone. Ma è per svuotare l'armadietto delle cose intrigose, più che altro...
Mamigà