background verde

lunedì 12 settembre 2011

Primo giorno di scuola


-E allora, come è andata oggi? Sei bello sorridente, vuol dire che è andato tutto bene?


-Mmmmmsi. Tranne...
-Tranne?
(Mi pareva strano...)
-Tranne la ricreazione. Che quattro bambine hanno iniziato a corrermi intorno prendendomi in giro.
-E tu?
-E io ho corso dietro a loro per lanciargli dei sassi, ebbene si te lo dico mamma, volevo ucciderle. La maestra poi mi ha messo in castigo per il resto della ricreazione.
-E' il minimo! Ma Power, ucciderle? Ma lo sai che cosa darebbe il papà per avere quattro femmine che gli corrono dietro?
-Perchè?
-Eh, perchè! Power, se le bambine ti vengono intorno e ti prendono in giro è perchè forse gli piaci!
-Ma a me mi danno fastidio.
-E allora se ricapita fai così, ridi con loro e digli quanto sono belle e brave, vedrai che piano piano smettono.
-Mamma, voi donne non ci capite niente di noi maschi, siete tutte uguali, e io non ne posso più! Io con le femmine HO CHIUSO!


Buon inizio anno figlio mio. E speriamo che le zucche maturino un po' più speditamente...

13 commenti:

utente anonimo ha detto...

Cara Mamigà', mal comune mezzo gaudio?
Mio figlio ha tre anni e mezzo e non va ancora all'asilo. Non sopporta "le ragazze", come le chiama lui. In metropolitana oggi una signora cerca di attaccare discorso con lui che gesticola un no con il ditino proprio davanti al suo naso e al suo sguardo incuriosito lui afferma deciso "io con le ragazze non parlo, non vado d'accordo!". Mi esce un sospiro, pensando a come sarà all'asilo il prossimo anno, ma c'é tempo va....
Forza Power, che la scuola é bella, anche con le bambine!

Silvia, Torino

timenn ha detto...

Che delizia lo spaccato della ricreazione di tuo figlio... un sapore antico (per me con figlia ventenne) ma attuale perchè certe cose non cambiano mai.
Per fortuna.
Due parole per salutarti, Claudia

utente anonimo ha detto...

a mio nipote 8-enne "le femmine fanno schifo"... ma và in brodo di giuggiole quando riesce a far fare alla cuginetta 3-enne che lo adora quello che vuole!
(il fratello di 17 invece apprezza il vantaggio dell'avere 2 fratellini da spupazzarsi: le coetanee impazziscono quando  vedono questo ragazzone di 1,90 m con al collo la sorellina di 6 che vuole da lui le coccole eheheh!)
chiaretta

utente anonimo ha detto...

da luglio non entro nel blog e di conseguenza nemmeno nei vostri... piano piano li rivisiterò ed il tuo è stato il primo... Il power è andato a scuola, bene, mamigà scrive sul blog molto più di me.... avrò delle letture da far nei prossimi giorni... Intanto un mega saluto!!!
Lara

utente anonimo ha detto...

Ricordo alle medie che il prof mi disse, riferendosi a un tal compagno di classe che mi prendeva regolarmente in giro: chi disprezza, ama! Ne rimasi sconvolta! Posso quindi capire anche il Power, eppure… dallo shock al tentato omicidio il passo non dovrebbe essere tanto breve! La determinazione di tuo figlio è da paura! ^^' Per fortuna è una fase e tra qualche annetto farà il filo a tante ragazzine! :))

utente anonimo ha detto...

Ops! Ho dimenticato di firmarmi!!
Jane :D

PuffolaPigmea ha detto...

no, ma vogliamo dargli torto?
Il PG ha 11 anni e ancora non ha deciso bene se deve dar corda alle ragazze o meno.
L'ultima (e unica) confidenza in argomento qualche settimana fa è stata:
"mamma, ma sai cosa mi capita? che quelle che mi piacciono non mi cagano e quelle che mi vengono dietro mi fanno tutte schifo".

... abituati, amor mio.....

ziacris ha detto...

sto tremando...lunedì si avvicina a grnadi passi

utente anonimo ha detto...

E va bè però, hanno cominciato loro, scherzo, pazienza ce ne vuole tanta e poi tutto si ridimensiona, piano piano vedrai.
Come stai???
4 p
  

utente anonimo ha detto...

Mmmh, le bimbe potrebbero anche essere bastardelle come ero io da piccola, che mi divertivo a far scappare via i maschietti piú vivaci della classe con "vieni qua che ti do un bacino": mai visto scappare qualcuno piú in fretta.
Scappava anche quello "poverino é iperattivo" (prima che fossero di moda, per me era solo un rompiballe, ma aveva il padre psichiatra e quindi aveva l'etichettina giá da piccolo) che si divertiva sempre a rincorrerci coi ragni...
Ma alla minaccia di un bacio da una "femmina" scappava come il lampo.
Mai avuto intenzione di baciarlo sul serio, ma era divertente vederlo correre.

wolkerina ha detto...

urca che decisione! ma dai che forse entro natale avrà già cambiato idea... :-)

Mamiga ha detto...

@Lara: ero preoccupata che non ti leggevo più. Tutto bene?
@tutte le altre: appunto, mal comune mezzo gaudio. Vedo che sono in ottima compagnia.
@4p: da schifo. A' da passà a nuttata...

utente anonimo ha detto...

Oh porca paletta mi dispiace.
Mi auguro tu stia prendendo l'ansiolitico consigliato dal tuo medico, Mamigà ste cose non vanno trascurate, fai attenzione se si tratta di ansia o di vera depressione. La cosa cambia, perchè quella maledetta depressione (te lo dico per esperienza) se viene sottovalutata non si presenta più col tempo a venire solo sotto forma di "non voglia", di "malinconia" , o di "stanchezza", può diventare, ma non è detto, qualcosa di più fisico. Purtroppo a me era capitato così. Ormai mi si presentava con urti di vomito a vuoto 24 ore su 24, nausea pazzesca e tutto il resto.
Quindi quando sento parlare di queste cose, è più forte di me, non riesco a stare zitta. Hai già dato abbastanza, i dolori reumatici già sono un bel peso da portare, il resto, fidati, lo puoi tenere sottocontrollo.
I dolori alle ossa buttano giù da matti, aparte il male di per sè, ma è il non riuscire a fare le solite cose, o a farle con sofferenza che fa brutti scherzi alla nostra mente, il morale va sotto i piedi. Ed è a questo punto che si ha il dovere verso noi stessi di fare qualcosa. Forza Mamigà.
Un abbraccione-consolatorio e pieno di comprensione
4 p