background verde

lunedì 21 gennaio 2013

Ammucchiamento

Ho un blog creativo. Aaaaaaah, che novità. C'è tanto di iconcina qui a sinistra che lo dice, e cliccandoci sopra ci si arriva, se ci si fa prendere dal morso della curiosità (mamma mia tutti curiosi verooooo? Si certo come no :D ) Se non ci fosse l'iconcina me ne dimenticherei anch'io, visto che non lo aggiorno da circa meno quasi... un mese. Non perchè non abbia realizzato nulla di creativo in queste settimane, ci mancherebbe altro, Mamigà con le mani in mano non ci sta mai, è questione di sopravvivenza psichica.

C'è che sono pigra, enormemente pigra quando si tratta di lavorare con le immagini, e un blog di lavori manuali senza fotografie è come un dizionario, anzi anche meno visto che i miei lavori non sono mai niente di assolutamente nuovo che non si sia mai visto in giro. Come dire, reinterpretazioni di idee altrui, o almeno per il novanta per cento dei contenuti. Però, nella mia mania di dare un ordine a qualunque cosa (meno che alle idee), mi sono pensata di aprire il blog di lavori con entusiasmo un certo numero di anni fa, di importarlo nel periodo della chiusura di Splinder (perchè mai perdere tanto lavoro virtuale, mi sembrava un peccato), e poi è rimasto lì. E mentre faccio l'auto-lagna sul quanto mi stufi tenerlo lì in agonia ma senza farmi travolgere da un'onda di pietà e sistemarlo, navigo in rete saltellando qui e là lasciando scie di bava di invidia sulle pagine, a mio parere sempre e comunque più s-u-p-e-r e infinitamente più attraenti delle mie. Il fatto, poi, che la stragrande maggioranza di chi mi seguiva tramite blog(s) è diventata una piacevole compagnia su FB, mi porta automaticamente a condividere i miei progressi bricolosi lì piuttosto che qui, tant'è vero che capita casualmente di dover fare mente locale quando qualcuno legge di qua e mi risponde/commenta di là, accidenti a Facebook. Facebook ha ammazzato i blog, è tutta colpa sua (opera di autoconvincimento sulla efficacia della quale ho già di mio seri dubbi. Ok, scherzavo).

Stamattina l'illuminazione: attenti bene eh... "se importo Il Cesto Magico (nome iniziale del blog) qui e lo relego in una pagina a parte, ce l'ho a portata di zampa e il lavoro di aggiornamento viene più spontaneo. Sono un genio".
Bella l'idea, facile il trasbordo, ma praticamente inutile dato che i post importati si sono mescolati con nonchalance a tutti gli altri, compresi i doppioni, e Blogspot non ha l'opzione che mi permette di separarli in una pagina unica, ma solo di poterli rintracciare tutti tramite tags. Cioè, dopo questa bellissima trovata da medaglia di cartongesso, chi ha voglia di farsi del male e andare a leggere i post a ritroso si trova DUE post praticamente identici sul Mamigalbero 2012 con tanto di doppia foto (che uno dice "questa non è in menopausa forzata, ha l'Alzheimer giovanile"), e chi Googola (esempio) "SAL spazzatura" e ha il ridicolo suggerimento di cliccare da queste parti, si trova le foto di due o tre sacchetti "crocette e lavanda" seguite - chiaramente, perchè no? Praticamente naturale la cosa - da un post lamentoso sulla caduta dei capelli per la chemioterapia. Pheego.

Ecco, visto che sono giorni in cui rimugino sul fatto che  "fare gruppo" e "fare mucchio" sono due cose ben distinte (ma questo per altri motivi, ben lontani dai discorsi di cui sopra), credo oggi, qui,  di aver fatto un vero lavoro di... ammucchiamento. E sto ancora cercando un'idea che mi permetta di risolvere i miei fantasiosi, bricoleschi quesiti. Sempre che ne valga la pena.

8 commenti:

meg ha detto...

adesso mi spiego perché google reader mi ha mostrato il tuo albero di Natale di nuovo... e io che credevo che il pazzo fosse lui! :D

Mamiga ha detto...

Si beh, è proprio immaginando che a più di qualcuno potesse succedere qualcosa del genere che ho pensato questo post ;-)

Patrizia Gabibba ha detto...

eheheh coraggio!

° ha detto...

Non sai quanto spesso ti penso ultimamente che ho ripreso in mano l'uncinetto e vedo come sono sciattona (zia cris ne sa qualcosa!)
Un bacione a crocette :)
Wide

Anonimo ha detto...

Sempre pensato che i computers, l'"intelligenza artificiale" è sostanzialmente stupida.
Ma che ci voleva a capire la tua brillante e semplice idea e a realizzarla?
Stupidi, ecco cosa sono i computers.

quella di Lucy

francescabianca ha detto...

oddio è successo anche a me quando ho spostato il mio blog da splinder a wordpress, e dopo un anno ancora non ho finito di sistemarlo!

Fragolina ha detto...

Ora qui è proprio "a casa di Mamigà" non manca niente...

ma avevi due account diversi per i blog o usavi lo stesso?

Mamiga ha detto...

Qui ho un account solo, ma con due url :-) E hai ragione, ora non manca proprio niente. Forse è proprio questa la risposta.