background verde

giovedì 12 settembre 2013

Primo giorno di scuola

-Mamma, oggi ricomincia la scuola e non ho niente da raccontare. Non siamo stati in vacanza da nessuna parte.
-Pensaci, Power. Pensaci e di cose da raccontare te ne vengono in mente una marea.

Sei stato a due feste di compleanno, di due amici-amici e ti sei divertito come una biscia.
Sei stato a dormire dalla nonna tantissime volte, e anche dagli altri nonni un paio di notti. Li hai anche aiutati a lavorare l'orto.
Sei stato una giornata intera al mare col papà.
Hai fatto un intero mese di centro estivo e ti è piaciuto come poche altre cose ti piacciono.
Hai fatto i tuffi nella tua piscina, piantato i pomodori in giardino, abbiamo fatto tanti giri in bicicletta io e te e stavolta riuscivi a starmi al passo perchè abbiamo le bici grandi uguali.
Abbiamo imbiancato casa e hai fatto la tua parte con un impegno che difficilmente impieghi per altre cose. Hai lavorato, sudato, imparato.
Hai aiutato il papà ad intassare la legna per l'inverno come fossi un ragazzo grande.
Hai fatto un dolce quasi tutto da solo.
Ti sei regalato i pattini e hai imparato ad usarli.
Sei andato a dormire una notte dal tuo migliore amico che non vedevi da mesi e insieme ne avete combinate di tutti i colori.
Hai fatto i compiti con impegno e per la prima volta li hai finiti prima di metà agosto.
Siamo stati assieme dalla zia per ferragosto e abbiamo fatto una bella festa.
Abbiamo festeggiato i compleanni dello zio e della nonna.
Hai portato in casa la vecchia collezione di fumetti del papà che i nonni conservavano ancora nella sua vecchia cameretta e hai iniziato a leggerli uno ad uno, perdendotici interi pomeriggi.
Hai trasformato decine di scatole di cartone in mitra, piste per le macchinette, boomerang, giochi per la gattina, e smilanta altre cose. Consumando ovviamente metri e metri di nastrocarta.

Ne hai di cose da raccontare. E scommetto, perchè lo so, che tanti altri tuoi compagni avranno più o meno le stesse cose da raccontare, perchè pochissimi sono andati in vacanza quest'anno, ma l'estate se la sono goduta lo stesso. Proprio come te.

Oggi il Power ha ricominciato la scuola: inizia la quarta elementare. Si ricomincia, e man mano ricomincia anche il resto dell'ambaradan: il judo (che fino alla fine dell'anno è stato spostato a Latisana per vari motivi, quindi mammataxi corre), il catechismo, un altro ciclo di sedute con la fisioterapista con inizio a data da destinarsi.
Ogni anno il primo giorno di scuola mi commuovo, non posso farci niente. Mi sembra che il tempo scorra troppo velocemente, ho l'impressione che tante cose mi scivolino via dalle mani prima che possa rendermi conto di come sono fatte; vorrei che questi anni delle elementari durassero il più a lungo possibile perchè nella mia memoria (di Mamigà bambina con grembiule nero, colletto bianco, fiocco rosso e capelli legati in code) sono i più belli che io ricordi, e so che anche per mio figlio, nonostante un inizio burrascoso e drammatico, stanno prendendo una piega molto positiva. Lo scorso anno se l'è finalmente goduto come è giusto che sia, quando le soddisfazioni sono state di gran lunga superiori alle ansie e ai problemi, e io mi auguro con tutto il cuore che prosegua su questo tono. Ma non troppo in fretta per favore, che per diventare grandi c'è tempo.

7 commenti:

angela ha detto...

Anche qui la scuola è iniziata ed anche io mi commuovo ancora oggi...il tempo passa troppo velocemente davvero...ma è giusto che sia così. Un buon anno scolastico al Power io so che il nostro sarà duro, ma spero un pò meno di quello passato, perchè alcune certezze rendono il lavoro meno duro e soprattutto il sapere come procedere è l'arma migliore. Baci.

Miss Marple ha detto...

Da noi la scuola inizia lunedi.
Ma hai perfettamente ragione, il tempo scorre troppo in fretta, i figli ci crescono davanti senza che ce ne accorgiamo e a volte l'istinto di trattenerli, di non lasciarli scappare via è molto forte.
Ogni nuovo anno scolastico è un nuovo capitolo, è un po' di magone per una mamma è cosa assolutamente normale.
Sonia

Isabella ha detto...

Anche la mia bambina inizia oggi la 5 elementare e per lei la scuola scorre sempre via veloce ....figurati per me! Agitatissima già da ieri e euforica...spera tanto di trovare anche qualche nuovo compagno/a!!! A me questi 10 anni sono volati d'un soffio e temo che sarà sempre peggio!!! Sigh! In bocca al lupo al tuo meraviglioso bimbo! Ma il Power poi come si chiama?

Mamiga ha detto...

@Isabella: si chiama Gabriele. "Power" perchè qualche anno fa lo chiamavo "Trippa" (dalla trippetta che ha sur panza) e tutto d'un colpo ho ricevuto le sue rimostranze, dato che lui si sentiva un Power Ranger e Trippa era poco consono secondo lui. Ma avrà avuto toh, quattro anni forse.

mammapiky ha detto...

E poi diventare grandi, si porta via quella spensieratezza che fa sognare noi e loro.

Puffola Pigmea ha detto...

Buon anno scolasticoooooo :-)
baci
A.

Isabella ha detto...

Grazie Sara per la risposta, forse avevo già letto il suo nome anche in qualche vecchio post! Il soprannome Power è bellissimo, trippa no dai!!! Anche se adesso vedo che è in forma smagliante! Cari saluti.