background verde

domenica 31 marzo 2013

Le uova

Ieri, durante la maratona culinaria prefestiva di consuetudine, ho usato la bellezza di 22 (VENTIDUE) uova.
  • 6 rassodate per l'antipasto
  • 5 montate per il dessert
  • 6 per la torta pasqualina
  • 1 per il ripieno delle zucchine
  • 4... per la teorica decorazione pasquale.
Teorica perchè io ce l'ho messa la buona volontà, giuro. C'è che le mie amiche mamme su facebook postano quelle bellissime foto di uova decorate dai loro bambini, sulle riviste si sprecano i suggerimenti per decorare le uova pasquali con tanto di immagini esplicative (i tutorial! E che tutorial!), su quasi tutti i blog mammeschi (quasi) troneggiano le foto di bambini al lavoro impegnatissimi e contenti di espletare codesta primaverile tradizione, e io? Io mica ci azzecco con ste cose pasquali eh. Io a Natale spazio a 360 gradi quanto a idee ed entusiasmo per colorare la festa, ma a Pasqua tutti sti coniglietti, e fiorellini, e uova, e pulcini, e colombelle, e la primavera (quest'anno poi men che meno primavera, piove ed abbiamo la stufa accesa...), io proprio non... no. Quest'anno mi sono addirittura dimenticata di spedire i soliti biglietti di auguri (di cui peraltro ormai credo più nessuno o quasi senta la mancanza, sigh). Però mi sono detta dai, un minimo, le uova colorate le fanno tutti, proviamo anche noi no? L'unico deterrente che potrebbe impedirmi di avventurarmi in questa "cosa" sarebbe il "e poi che si fa, si buttano? Buttare le uova? Non sia mai!", ma ho letto qui e là (e ho chiesto qui e là, ricevendo sempre la stessa risposta) che si possono mangiare se non colorate con porcherie tossiche, e allora via, facciamolo. O almeno proviamoci.

Giorni fa in televisione ho visto una tipa che decoupava le uova: tovagliolino di carta e albume come colla, più facile, veloce e  meno tossico di così si muore. Non occorre nemmeno starci tanto a pensare, tovagliolini da decoupage ne ho ancora qualcuno, le uova le avevo, quale modo migliore per tenere impegnato mio figlio mentre a un metro e mezzo di distanza ci davo dentro tra mestoli e pasticci?

Ma io non ho un bambino. Io ho il Power. Lui distrugge castelli di lego con la mazza da baseball costruita con il rotolo che avvolgeva il cellophane (rinforzato con un pacchetto di fazzoletti di carta appiccicato ad una estremità con quattro metri di nastro adesivo), non decora uova LUI.
O meglio, ci prova per accontentare la mamma, per farla smettere di fare quei finti sibili da mammina anni cinquanta che suonano tipo "ma dai tesoro, incolla dolcemente quei cuoricini sulla superficie setosa dell'ovetto, firulì e firulà".  
Ecco la prova.

Il terzo e il quarto uovo li ho schivati per un pelo: voleva sostituirli alla palla da baseball di carta da giornale che i gatti hanno usato (imboscandola, manco a dirlo) come topo alternativo durante l'ultima battuta di caccia, quella immediatamente successiva alla battuta che mi ha fruttato, signore e signori, un pipistrello ("ei fu pipistrello") nell'ingresso due mattine fa.

E' come me mio figlio, sotto certi aspetti: fedele a sè stesso, se piace bene, se non piace aria, il mondo è grande e di cose da fare per occupare il tempo ce ne sono tante. E a me piace così, senza uova decorate-a-tutti-i-costi, ma pieno di allegria.
L'unica nota negativa è che per la prima volta da un'infinità di anni a questa parte non ho fatto colazione la mattina di Pasqua con il tradizionale zabaione (di cui sono ghiotta come un facocero): avevo finito le uova. Ma tant'è, le ho mangiate... sode.

Buona Pasqua!

5 commenti:

Patrizia Gabibba ha detto...

buona pasqua, con o senza uova decorate:)

roberta ha detto...

Ah, ecco perché lo zabaione! Perché è una tradizionale colazione pasquale a casa Mamigà. Una vita che non lo faccio.
Roberta

Fragolina ha detto...

ahahah... bè le uova del Power sono belle così...è sempre lui che mi strappa il sorriso!

Buona Pasquetta♥

Mamiga ha detto...

Grazie, auguroni anche a voi <3
Si, lo zabaione è una tradizione di casa mia, la mattina di Pasqua facciamo colazione con l'uovo sbattuto da tempo immemore. Tranne quest'anno, chiaro :D

° ha detto...

Noi da bambini le abbiamo sempre decorate. Coi pennarelli, figurati! Decisamente tossiche ;) ma assolutamente senza pretese. Quest'anno mi sa che è stato il primo in cui non lo abbiamo fatto (nel frattermpo ho acquistato pennarelli ad hoc, non tossici, ma sempre senza pretese (faccette, lune, stelle, etc), peròmplresa così è una tradizione che mi piace :)))
Baci post pasquali (e dunque, particolarmente tondi)
Wide