background verde

lunedì 15 giugno 2009

Tanto il baule è pieno...

E dunque, siore e siori, venghino venghino ad ammirare l'ultima Gormitata (chiamiamola così). Risale a sabato sera. Al mattino il Power ha ben pensato di tirar fuori tutti (TUTTI ) I tremilacinquecento giochi di cui era stracolmo il suo baule in soggiorno. Ok, ho detto, fai pure, è sabato e la giornata è lunga, sfogati tanto il pavimento l'ho già bello che pulito. Ma ricordati, stasera prima che torni a casa papà devi rimettere a posto tutto. La risposta, placida e scontata: NON C'E' PROBLEMA.
Si certo, non c'è problema, voglio vedere stasera, quando dopo aver passato la giornata a fare slalom tra pezzi di lego, macchinine, puzzle, rottami di camion e pezzi di transformers ex superpotenti ora futura spazzatura, pezzettini minuscoli di sorpresine Kinder corredati da altrettanti ovetti portasorpresine e cosette varie, ti dirò chiaramente che è ora di sbaraccare tutto. E l'ora arrivò...
Inizialmente, presente la nonna, il Power chiaramente chiede alla stessa nonna "dammi una mano". Dopo tre minuti secchi ha dichiarato "sono stanco, nonna continua tu". E per fortuna che mia madre non è una di quelle nonne che si sciolgono come neve al sole davanti agli occhietti dei nipoti, perchè altrimenti non le sarebbe uscito dalla bocca un sacrosanto "COL CAVOLO". Segue un buon venti minuti di tira e molla, durante i quali la nonna ha levato le tende in modo previdente e mi ha lasciato a condurre la mia prevista battaglia. Alla minaccia "butto tutto in un sacco" non ci sono state reazioni particolari, ma quando Mamigà il sacco l'ha preso sul serio e ha iniziato a buttarci dentro tutto quello che le capitava a tiro, il volume delle proteste si è alzato di brutto. Si si, protesta, ora te la combino. Incurante dei ripetuti "non volevooooooo" ho continuato la mia opera di sanificazione del territorio, ho infilato la porta e vualà, fingo di recarmi al bidone in fondo al vialetto, seguita da urla strazianti di un contrariatissimo quinquenne che minaccia di legarsela al dito come la più brutta offesa arrecatagli in vita sua. In realtà...
In realtà ovviamente Mamigà, per scrupolo, e memore che i giocattoli non te li regalano all'ortofrutta, ha fatto il giro della casa, si è infilata nella casetta (tanto con i rumori di sottofondo che provenivano dalla sua ugola, il Power non ha potuto sentire il rumore del cancelletto che si apriva) e ha deposto il saccone al riparo da sguardi indiscreti. E completando il giro di casa è rientrata dal retro, non vista dal Power che nel frattempo si è precipitato fuori urlando in direzione del cassone dell'immondizia. NON VOLEVOOOOOOOOO!!! CATTIVAAAAAAAAAA!!! ORA MENE VADO IN CAMERA MIAAAAA E NON ESCO PIUUUUUUU!!!
Ma il ridicolo deve ancora arrivare.
Passa un quarto d'ora. il Power scende e, serio, mi fa: "mamma mi hai fatto un gran dispiacere. Mi hai fatto stare male e io sono arrabbiato con te". Figuriamoci. Mamigà dal basso della sua sdraio in giardino, senza nemmeno alzare lo sguardo dal depliant con le offerte del supermercato, non poteva che rispondere "guarda che ti sei fatto un dispiacere da solo, se rimettevi a posto i tuoi giochi io non li buttavo e tu non stavi male, ti avevo avvisato". Il Power incassa e se ne va a cercare qualcosa nel baule. Poi esce, e serio: "mamma, mi hai detto le bugie. IL baule è pieno".
EEEEEEEHHH??? "Il baule non è pieno, guarda meglio, è solo che dentro ci sono i giochi più ingombranti buttati alla rinfusa e fanno volume!".
-Nnnnnon è vero!
-Ma certo che è vero! Cerca il camion e non ce lo troverai, come non troverai il Memory e le macchinine, e tantissime altre cose!".
Il Power torna al baule, sgarfa bene, alza le spalle e mormora "tanto il baule è pieno lo stesso"!.
Ecco, è servito a molto tutto sto fracasso. La mia intenzione era di mettermi lì oggi pomeriggio, rovistare tutto il saccone e buttare tutti i pezzi di ex giochi, nel sacco della plastica, trattenendo solo quei pochi che comunque ha ancora intatti, reinfilare questi ultimi nel baule senza dir nulla così nemmeno si accorge del mio sotterfugio. Ma tanto mi sa che anche se aspetto una settimana o due non cambia nulla.
Ma che tipo...

3 commenti:

Maggiechan75 ha detto...

tuo figlio è un "furbetto" ... ai figli pensi di fargliela e invece :lol

attenta però dai ricordi infantili... crescendo facevo credere ai miei che avevano vinto loro quando magari avevo scoperto il "nascondiglio" ehehe:p

utente anonimo ha detto...

:) meno male che tuo figlio nn se ne accorge..Pensa che io quando faccio pulizie dei giochi dei teppistelli dei miei nipoti,ammazza come se ne accorgono..Cmq sono felice che il tuo blog sia toranto,mi mancava..baci eeyore

ilbaule ha detto...

eeeh ma prima o poi il camion lo cercherà.... e li si renderà conto che qualcosa è sparito. ;)

Buon fine settimana!