background verde

lunedì 28 febbraio 2011

L'email del sindaco!


Chi si ricorda di QUESTO post?


Un paio di settimane fa sono andata in biblioteca con mio figlio e la bibliotecaria mi ha detto sconsolata che la mia mail, che era stata inoltrata al Sindaco, era stata evidentemente bella che ignorata, visto che non aveva avuto più notizie in merito.
Ma guardate che cosa ho ricevuto stamattina, una bella email dal Sindaco in persona! E con tanto di uso di maiuscole su pronomi e attributi!
Copio e incollo (ovviamente sfalso i nomi per ragioni di privacy)-



Gentile Signora Mamiga, Caro Power


Ho letto la Vostra mail sugli orari di apertura della biblioteca e cercherò di spiegarVi cosa è successo.


 


Gli orari di apertura all'inizio del 2011 sono stati in effetti ridotti e sono tornati com'erano nel 2009. Ciò perchè in realtà nel 2010 avevamo aumentato notevolmente tali orari proprio per venire incontro alle esigenze dei frequentatori e avevamo potuto aumentarli avendo partecipato a un bando indetto dalla Regione Friuli Venezia Giulia che prevedeva la possibilità per i Comuni di assumere per un anno come lavoratore Socialmente Utile personale che si trovava in Cassa Integrazione. Una persona di questo LSU, assunta da gennaio a dicembre, era stata destinata alla Biblioteca, perchè potesse rimanere aperta più ore.


 


Ora la Regione, anche grazie ai vostri solleciti, ha deciso di prevedere questa possibilità ancora per un anno e ha indetto un nuovo bando, al quale abbiamo ovviamente partecipato. Stiamo attendendone l'esito. A breve avremo la risposta e se sarà - come crediamo - positiva, inizieremo subito la selezione (come previsto dalla Legge) così da consentire quanto prima una maggiore apertura della Biblioteca.


 


Resto a disposizione per ogni eventuale ulteriore chiarimento e Vi invio i miei migliori saluti.


 


Il Sindaco


avv. Pinco Pallo

Sono senza parole. Anzi, si, una manciata ne ho. Spero che sia vero.


12 commenti:

LauraGDS ha detto...

sono quelle piccole cose che ti cambiano la giornata, e fore anche qualcosa di più ;)

roberta67 ha detto...

grandi risultati per piccole battaglie
Roberta

ziacris ha detto...

ho postato il commento nel post di richiamo, lo ricordavo bene...son soddisfazioni

Gegia88 ha detto...

Hai fatto benissimo a farti sentire,allora!:-)Tutti dovremmo protestare di fronte alle ingiustizie!Brava Mamigà: ci sei stata d'esempio:-)
Baci,
Giulia.

alduspm ha detto...

Bella notizia, veramente.
Ma questo mi dice anche altre cose:
1- Sono stati spesi non so quanti soldi per una biblioteca ex nuova fin troppo costosa.
2- Il Comune si affida al caso, perchè ha una biblioteca che non ha i soldi per gestirla e spera in un bando non suo ma della Regione che sicuramente sarà strapieno di partecipanti.
3- Non ha alternative per la fine di questo contratto, quindi fra un altro anno il problema si ripeterà.
4- Perchè non ricorre al volontariato o a qualche buon nonno friulano pensionato che invece di giocare a bocce tutto il giorno a due metri da lì non apre la biblioteca due ore al giorno?
5- ecc, ecc, ecc.....

Mamiga ha detto...

Rober, il bando non è per assumere il personale, ma per aggiudicarsi i fondi per poterlo eventualmente pagare.

dany63 ha detto...

mi fa molto piacere, già che c'eri potevi anche alsciare il  nome del sindaco, che si emrita un bravo anche per averti risposto cortesemente. Non ne dubitavo, nel civilissimo Friuli!!!
Per coloro che lamentano la provvisorietà della soluzione: non so se sapete che con le leggi di stabilità Tremonti da anni non si può assumere nessuno nei comuni, se non quando c'è un pensionamento (cioè il numerod ei dipendenti non può mai  aumentare) e si pososno solo fare operazioni "straordinarie" come con questo bando. Riguardo ai volontari vanno bene, ma solo se affiancano qualcuno in servizio, perchè la gestione appunto di un "servizio" deve essere fatta da personale assunto e assicurato, responsabile della struttura e dei frequentatori.... e mi fermo qui per carità di patria...... (parola di Assessora...)

roberta67 ha detto...

Avevo capito ma sai quanti "amministratori" non ci provano nemmeno, ad accedere ai fondi, ancorchè temporanei?
Certo che contare esclusivamente sul volontariato non è sinonimo di un paese totalmente civile, come non lo è appoggiarsi esclusivamente sulle risorse pubbliche.
Roberta

widepeak ha detto...

beh, è già molto vero e importante che ti abbia risposto, veramente, complimenti!

Mamiga ha detto...

Ma infatti, è quello che penso. In qualunque modo andrà a finire la questione, perlomeno so di aver fatto qualcosa anche di piccolo per farla andare meglio. Perchè come dice Roberta spesso e volentieri,  lamentarsi e starsene con le mani in mano non serve a nulla.
Io sarei conenta se veramente si potesse tornare al servizio che c'era prima, anche solo per un anno, che comunque è meglio di due dita negli occhi, no? E chissà che nel frattempo la crisi molli un tichinin la presa e che si trovino altre soluzioni.
Si, anch'io avevo pensato al volontariato, ma ho fatto lo stesso pensiero di Dany: chi si assume la responsabilità della struttura durante l'orario di apertura senza essere assicurato? Non è un gioco tener aperto un luogo frequentato da tante persone, soprattutto un luogo così grande e di proprietà di tutti.

giorgi ha detto...

Bello quando un amministratore non ti risponde con una lettera fotocopia, ma anzi si attiva per accogliere le tue istanze... (A me era arrivata un'irritante lettera di risposta fotocopia quando scrissi al presidente della regione lazio per la vicenda della chiusura dell'ospedale san giacomo)

ladygabibbo ha detto...

che bella soddisfazione e bravo al sindaco:)