background verde

domenica 29 aprile 2012

Convalescente

C'era il chirurgo che mi ha visto le prime volte che, nonostante stesse smontando dal turno di notte, si è preso l'impegno di preparare la mia cartella per il ricovero a tutti i costi. Ha impiegato un'ora e mezzo per farlo, scrivendo le stesse dieci cose un numero ics di volte, perdendosi in chiacchiere, senza accorgersi che non sapevo più in che posizione mettermi dal dolore. Entrata la dottora che mi ha poi operato (grazie al cielo!) ci ha messo trenta secondi per zittire lui e spedire a letto me. Alleluia!

Ore nove e trenta: mi allettano.

Ore dodici e trenta: mi portano via dopo avermi aiutato a cambiarmi e ad infilare quelle calze che adesso sembra siano il "must" per i pazienti (se non avessero il buco per le dita dei piedi sarebbero anche un tic sexy).

Ore dodici e quaranta: apprezzo il modo degli anestesisti di cercare di indorarti la pillola per farla andar giù in maniera meno terroristica, ma il panico quando ti senti addormentare dai piedi via via verso il collo e perdi il controllo dei polmoni voglio vedere a chi non arriva. E' la prima volta che mi succede: è una sensazione di lento soffocamento che spero di non provare mai più per il resto dei miei giorni. Alla faccia dell'anestesista che prima di drogarmi si è simpaticamente premurato di dire "eh, ma qui c'è il meglio del meglio, altro che Tisanville". Io però a Tisanville manco mi sono accorta di essere passata dal conscio all'oblio, veda lei.

Comunque, ore "e chi lo sa" esco da li, con qualche flash-ricordo, e pian piano torno tra i vivi. E, miracolo, non mi fa più male la gamba. Cioè, dopo quattro mesi di sciatica attaccata alla mia gamba come un piranha, più nulla. Finito.

Mi fa un male cane il taglio (sapevo che ormai le ernie discali si operano in microdiscectomia, ma io mi sono pippata l'apertura della confezione alla vecchia maniera), convivo con un simpatico busto che credetemi, per quanto mi stringa l'addome guai a starci senza nemmeno per andare in bagno, e ieri sera ero già a casa.
A riposo AZZZZZOLUTO, ha raccomandato la dottora, per almeno due mesi, soprattutto per le prime due settimane.
E così eccomi, tra il letto e la poltrona, fortunata ad avere il marito in ferie per arrivare dove non arrivo io (sant'uomo), assistendo all'andirivieni di Maya che per tutto il giorno non ha fatto altro, oggi, che cercare di gabbare l'attenzione dei miei uomini portandomi i cuccioli uno ad uno in camera. In continuazione. E più il gatto Alfa cercava di bloccarla, più lei inventava percorsi alternativi per arrivare al suo scopo.
Sono qui a re-imparare ad usare la schiena, a dosare la forza e ristabilire l'equilibrio che mi tiene in piedi.

Sono in buona compagnia. E che il cielo mi salvaguardi il sistema nervoso per le prossime settimane.

22 commenti:

colore ha detto...

In bocca al lupo Mamigà!!!
Ci siamo noi a farti compagnia... e ubbidisci alla dottora!!!
Lara

patrizia gabibba ha detto...

bentornata sara:-*** armati di pazienza, ne val la pena, tanti baci e abbracci:-*

Silvia ha detto...

Sono proprio contenta di leggerti a casa e con i dolori ormai sulla strada dei ricordi. Abbi cura di te, rispetta l'ordine di riposo e fatti coccolare da umani e felini.
Un abbraccio, lieve, da Torino.
Silvia

Mia Camilla Lazzarini ha detto...

Tenera Maya... Lei lo sa che la gattoterapia è infallibile!
La storia dell'anestesia invece è da romanzo dell'orrore: che fine ha fatto la pre-anestesia?
Buona convalescenza, e fammi sapere quando sei visitabile.

Renata_ontanoverde ha detto...

Mamigà, evviva!
ben tornata e goditi più a lungo possibile tutto il vantaggio della convalescenza.

E RICORDATI : quando ti viene voglia di lavorare, siediti o distenditi e lascia che ti passi ;P

auguroni!!

Silvia ha detto...

Dai Sara passera' anche questa ...calma e sangue freddo!!!!:-) Un abbraccione!!!

wolkerina ha detto...

Riposo forzato prescritto dai dottori: approfittane per farti coccolare :) quando puoi, se vuoi, passo a trovarti.

widepeak ha detto...

forza mami! non sarà facile ma noi e i tuoi pelosi amichetti quadrupedi siamo a fare il tifo!
ti abbraccio lieve lieve

Romina ha detto...

E'tornata Mamigà, oooh, yes! Vai che ci siamo noi ad affacciarci nella tua casa virtuale per un pò di compagnia! Baciotto!

kriegio ha detto...

Buona convalescenza, allora! Mi raccomando, non fare assolutamente nulla, non ti stancare, fatti coccolare un po'. Posso immaginare i dolori della sciatica, perchè il mio Smemo ne soffre da anni, ma finchè resiste, niente operazione. Bacini

Anonimo ha detto...

Ti auguro di trascorrere il più serenamente possibile questo periodo di lavoro forzato...La tua gatta è una vera forza! Adorabile..Isa.

Timenn ha detto...

Beh, ora si tratta di farsi coccolare! Da famiglia, amici, mici... da chiunque!! Tremenda la descrizione dell'anestesia che entra in circolo..brrrr.
Un bacione

ilmiokarma ha detto...

Buona convalescenza, buon recupero, buon tutto. Approfitta di questo tempo tutto per te, e goditi la crescita dei micetti :-)

Anonimo ha detto...

Inquietante 'sta storia dell'anestesia... :/
Comunque BENTORNATA A CASA! Buon recupero, paziente, lento, ma proficuo...
Baci
Parizia VR

roberta ha detto...

Non sopporterei nemmeno l'idea dell'anestesia, tu hai coraggio da vendere. Però non fare la testarda e ascola le regole della dottora. Se è riuscita a zittire il petulante compilatore di cartella clinica, spero riesca a farsi obbedire anche da te!
Roberta

momma ha detto...

Auguri per una convalescenza rapida e serena.
P.s.: ma come sono belli i micini! Non vorrei essere in te quando se ne andranno!

ziacris1 ha detto...

solidale in tutto e per tutto per le prossime settimane

Anonimo ha detto...

Goditi tutte le attezioni umane e feline, un abbraccio
4p

piccolaVale ha detto...

Ben tornata a casa mamigà!!! E buona convalescenza!

Giulia ha detto...

Bentornata, Mamigà!
Le convalescenze lunghe sono sempre una scocciatura ma, almeno, ti è passato il dolore che avevi da tanto e, tra poco, sparirà anche quello provocato dalla ferita!:-)
In bocca al lupo!!!
Un bacione.

luci ha detto...

dài che è fatta! ora coccole e mici per un pò... buona convalescenza!

stefafra ha detto...

COme va? In bocca al lupo per la convalescenza, e impara dalla famiglia felina a rilassarti e a non far niente, adesso che hai la scusa che "te lo ha ordinato il medico".
Un abbraccio!