background verde

lunedì 28 settembre 2009

Ho un caratteraccio

Ogni tanto vorrei che agli adulti fosse concesso di poter tornare bambini anche solo per qualche istante al giorno. Per poter essere sè stessi senza essere giudicati, poter fare i capricci anche se poi arriva la sculacciata (ma intanto ti sei sfogato) che nessuno lo trova strano, poter esprimere quello che passa per la testa senza freni. Essere sinceri da adulti è difficile, a volte troppo difficile. Così se da bambino dici "quella persona o quella cosa  la detesto" nessuno lo trova strano, ma da grande devi tenertelo dentro e far sempre e comunque buon viso a cattivo gioco. Per educazione (ma sarà indispensabile?), per necessità (ma perchè ci viene imposto questo fardello?), per senso del pudore (l'alternativa è crearsi il vuoto attorno), per rispetto (anche se io la chiamo ipocrisia, molto meno diplomaticamente), per il quieto vivere (il silenzio dei cimiteri è più realistico). Da adulti ad essere sè stessi, quando si ha un carattere come il mio, e oltretutto si è uno scorpionaccio indefesso, si rischia di farsi odiare e, quel che è peggio, odiarsi anche solo per averli fatti certi pensieri. E mentire, anche se è l'alternativa più logica, lascia in bocca un senso di insoddisfazione. Come ho letto più e più volte un po' qua un po' là, lo scorpione ha sete di sangue e vendetta, e domare sè stessi quando si è consapevoli di essere così è... logorante.
Comunque, io sto pensando seriamente di scegliere una terza via, e spero di tenervi fede. Scelgo l'omissione.  Sperando di non scoppiare.

5 commenti:

Tittiz ha detto...

da scorpione a scorpione...eh si, è logorante. Io ci metto l'impegno a cercare di dimenticare, da adulti si deve essere consapevoli di quando lasciar perdere per gli stessi motivi che hai elencato tu, ma seppur ci riesco, mi rimane dentro quella cicatrice, quel rancore che non se ne va MAI!
Rimango segnata, e quante volte anch'io ingoio...non a caso la colite è la mia migliore amica!;-)
Un pat pat solidale!

Mamiga ha detto...

Tittiz, il tuo commento mi ha fatto fare un sospirone di sollievo...

mammina74 ha detto...

da leone a scorpione: almeno riesci a trattenerti... io invece il mio cararatteraccio a volte non lo trattenmgo proprio ed esplode come un fiume in piena che travolge tutto e tutti... non a caso tutti pensano che sono un'arpia se non anche una grandissima stronza, però guarda meglio sfogarsi e avere uno/a in meno come finto/a amico/a che scoppiare dentro!!!
le parolacce gridate al vento comunque aiutano un sacco
un abbraccio mamigà e viva la gente vera!!!

utente anonimo ha detto...

Dici che è il mio ascendente scorpione a far di me una col caratteraccio, con pochi amici, che dice pane al pane e vino al vino (magari quello preferisco berlo se è buono), manda a quel paese anche i superiori, quando dicono stupidaggini? Perchè io sono gemelli...
Roberta

smemopaola ha detto...

ah ecco sono in buona compagnia anch'io in questi giorni sto facendo delle riflessioni profonde sul mio caratteraccio...
o_O