background verde

lunedì 15 agosto 2011

Fiori e tagli


Ecco, si, è proprio oggi che LEI si sposa. E oggi il mio pensiero è lì con loro, come è naturale che sia in queste occasioni. Sono anche riuscita in due giorni a ricamare qualcosa, spero di riuscire a confezionare e spedire in settimana (Mamigà non può che fare una Mamigata in questi casi, no? ).


Auguri agli sposi quindi.


Oggi però è anche ferragosto, e il mio ferragosto non è stato certo dei migliori. Primo perchè mi sono svegliata con un mal di schiena che saranno stati due anni che non ne avevo uno simile, che io ricordi. Ho preso uno dei miei antinfiammatori specifici per la SPA ma non ha risolto granchè, se domani non migliora mi toccherà rivolgermi a San Cortisauss (e mi auguro tanto di no perchè sto ancora smaltendo i danni di quello vecchio).

Secondo perchè nonostante il dolore mi sono sforzata e sono andata dagli amici dai quali ogni anno riceviamo l'invito per il raduno ferragostano, una compagnia di nostri coetanei con figli dell'età del nostro: mi sono unita a loro per il caffè (i miei uomini sono partiti due ore prima), ed era meglio se me ne stavo a casa. E' da un bel po' che rimugino su questa cosa: da tempo non mi sento più a mio agio con questa compagnia, fatta eccezione per un paio di persone, e non l'ho mai detto a mio marito per riguardo a lui visto che per la maggiore sono tutti amici solo suoi.  Oggi però c'è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso (non sto a raccontarla per non fare notte), non ne ho potuto più, e glie l'ho detto. Per scoprire poi che anche a lui questa compagnia va stretta da tempo.

Non so se sono io ad essere cambiata, o forse è il mio atteggiamento che è sbagliato, di fatto sento che è ora di dare un taglio e rifare una cucitura.
Sono tutte brave persone, ci mancherebbe, ma arriva il momento in cui ci si rende conto di non avere più niente in comune con qualcuno tranne forse l'anno di nascita e il fatto di avere dei figli, e stare assieme non è più un divertimento ma diventa un obbligo dato dalle circostanze. Ci sono atteggiamenti che non tollero più, leggerezze che non mi interessano più, amicizie che credi siano amicizie mentre in realtà si rivelano solo semplici conoscenze, e compagnie che mi danno molto di più di quella che mi lascio dietro, e per cui probabilmente ha più senso che io spenda il mio tempo.

12 commenti:

fiorellasenzaradici ha detto...

Certe volte senza troppe remore e' meglio tagliare con amicizie che non ci danno piu' niente..la colpa.. non si puo' dire di chi e', e come quando si spegne un'iterrutore. Ma persa un'amicizia se ne trova certo un'altra. Mi dispiace che tu ora hai dei dolori, riguardati mi raccomando! Poi, hai visto su youtube! C'e il matrimonio di Anna Lisa e, oramai, il non piu' Qualcuno ma Andrea! Io sapevo da tempo come si chiamava, ma ho fatto sempre finta di niente per la loro privacy. Ti abbraccio Fiorella.

LauraGDS ha detto...

Si cambia Mamigà, e non sempre è un male.
Per fortuna che ve lo siete detti che questa compagnia vi sta stretta. Tu lo sai che la diplomazia non è il mio forte, ma sono una per la sincerità schietta e diretta: meglio una scomoda verità che far buon viso a cattivo gioco per non fare torto a questa o a quell'altra persona. Perciò sarei dell'avviso che lo diciate anche a chi vi ha invitato, sebbene siano persone carinissime: metit che anche loro invitino TUTTA la compagnia per gentilezza e cortesia e che sotto sotto, nemmeno loro stanno più tanto bene con questo o quell'altro.

E per l'anno prossimo magari facciamo un bel ferragosto tutti insieme che sia un po' il Natale che mi piacerebbe tanto fare, ma che per le solite vaccate di  "Natale con i tuoi Pasqua con chi vuoi" Non si riesce a fare. Perchè come scrive Richard Bach in Illusioni, la famiglia non è quella in cui nasci, ma è quella con cui ti ci trovi.

LauraGDS ha detto...

Si cambia Mamigà, e non sempre è un male.
Per fortuna che ve lo siete detti che questa compagnia vi sta stretta. Tu lo sai che la diplomazia non è il mio forte, ma sono una per la sincerità schietta e diretta: meglio una scomoda verità che far buon viso a cattivo gioco per non fare torto a questa o a quell'altra persona. Perciò sarei dell'avviso che lo diciate anche a chi vi ha invitato, sebbene siano persone carinissime: metit che anche loro invitino TUTTA la compagnia per gentilezza e cortesia e che sotto sotto, nemmeno loro stanno più tanto bene con questo o quell'altro.

E per l'anno prossimo magari facciamo un bel ferragosto tutti insieme che sia un po' il Natale che mi piacerebbe tanto fare, ma che per le solite vaccate di  "Natale con i tuoi Pasqua con chi vuoi" Non si riesce a fare. Perchè come scrive Richard Bach in Illusioni, la famiglia non è quella in cui nasci, ma è quella con cui ti ci trovi.

ViolaBlond ha detto...

Mamigà il tempo è troppo prezioso per trascorrerlo ad annoiarsi sentendosi un pesce un fuor d'acqua in contesti che non ci appartengono (o non ci appartengono più, è la stessa cosa).
Nella vita si cambia (vivaddio se no cosa viviamo a fare!!!) e non si può pretendere di cambiare in comitiva. Va già bene se il cambiamento avviene insieme alla nostra metà se no sono guai.
Io e mio marito abbiamo deciso che 'per forza' andiamo solo al lavoro e dal dottore, per il resto nei limiti del possibile facciamo quello che ci va.
Si comincia declinando educatamente gli inviti, ne breve vi troverete felicemente soli e pronti per nuove conoscenze più in sincrono con voi come siete oggi, non come eravate ieri.
Questa è la nostra filosofia, passare di merda il proprio tempo libero, spontaneamente, No NO NO.

ViolaBlond ha detto...

Mamigà il tempo è troppo prezioso per trascorrerlo ad annoiarsi sentendosi un pesce un fuor d'acqua in contesti che non ci appartengono (o non ci appartengono più, è la stessa cosa).
Nella vita si cambia (vivaddio se no cosa viviamo a fare!!!) e non si può pretendere di cambiare in comitiva. Va già bene se il cambiamento avviene insieme alla nostra metà se no sono guai.
Io e mio marito abbiamo deciso che 'per forza' andiamo solo al lavoro e dal dottore, per il resto nei limiti del possibile facciamo quello che ci va.
Si comincia declinando educatamente gli inviti, ne breve vi troverete felicemente soli e pronti per nuove conoscenze più in sincrono con voi come siete oggi, non come eravate ieri.
Questa è la nostra filosofia, passare di merda il proprio tempo libero, spontaneamente, No NO NO.

utente anonimo ha detto...

ciao cara amica, ho letto il "suo" blog con tanta emozione difficile da contenere. A te, come a lei, auguro ogni bene con un grande mio abbraccio.
Barbara
http://fili-di-parole.over-blog.it/ 

utente anonimo ha detto...

ciao cara amica, ho letto il "suo" blog con tanta emozione difficile da contenere. A te, come a lei, auguro ogni bene con un grande mio abbraccio.
Barbara
http://fili-di-parole.over-blog.it/ 

Mamiga ha detto...

E' vero, si cambia e non è sempre un male. Ho altre amicizie scoperte da non molto tempo con cui mi sento più affine, stranamente (o no?) hanno qualche anno più di me e ci si riesce a fare discorsi decenti e non ci si limita a sparare stupidaggini.
@Laura il tuo punto di vista non l'avevo considerato ma sai che forse non hai mica torto?
@Violabond: benvenuta. E si, è così che intendo fare... Declinare gli inviti man mano, con cortesia, ma non siamo soli senza questi amici, davvero. Sono solo le persone che frequentavamo di più.
@Fiorella: i miei dolori sono cronici, non se ne vanno, ci sono giorni in cui va meglio e altri in cui devo armarmi di pazienza e rosari (e di divano e medicine), ma oggi sto meglio grazie al cielo

Mamiga ha detto...

E' vero, si cambia e non è sempre un male. Ho altre amicizie scoperte da non molto tempo con cui mi sento più affine, stranamente (o no?) hanno qualche anno più di me e ci si riesce a fare discorsi decenti e non ci si limita a sparare stupidaggini.
@Laura il tuo punto di vista non l'avevo considerato ma sai che forse non hai mica torto?
@Violabond: benvenuta. E si, è così che intendo fare... Declinare gli inviti man mano, con cortesia, ma non siamo soli senza questi amici, davvero. Sono solo le persone che frequentavamo di più.
@Fiorella: i miei dolori sono cronici, non se ne vanno, ci sono giorni in cui va meglio e altri in cui devo armarmi di pazienza e rosari (e di divano e medicine), ma oggi sto meglio grazie al cielo

fiorellasenzaradici ha detto...

Sono felice che tu oggi ti senta meglio, cerca di riposarti, anche se so che per te non e facile. Eppoi, e vero quello che dice violablond, mai sprecare il tempo con amicizie che ormai sono "sterili". Ti sono vicina, e se avrai bisogno di sfogarti, come ho fatto con te, sono qui. Ti abbraccio forte Fiorella

dany63 ha detto...

il prossimo ferragosto lo organizziamo da anna lisa tutte noi insieme, che ne dici? quanto a me l'ho passato aprte ad ingozzarmi dalla suocera e parte ad aspettare mia madre che tornava da casa di mio fratello in aereo  (Spagna) ed è riuscita a ad arrivare a Berghèm solo all'1,30 di stanotte... ora che l'abbiamo recuperata e siam tornati qui e ho raggiunto il letto alle 3,50.....non ti dico la cottura oggi
unico vero raggio di sole della giornata il matrimonio della ''nostra'' annina che ormai è una vera diva nazionale!!
buon dopo-ferragosto dunque!
dany

dany63 ha detto...

il prossimo ferragosto lo organizziamo da anna lisa tutte noi insieme, che ne dici? quanto a me l'ho passato aprte ad ingozzarmi dalla suocera e parte ad aspettare mia madre che tornava da casa di mio fratello in aereo  (Spagna) ed è riuscita a ad arrivare a Berghèm solo all'1,30 di stanotte... ora che l'abbiamo recuperata e siam tornati qui e ho raggiunto il letto alle 3,50.....non ti dico la cottura oggi
unico vero raggio di sole della giornata il matrimonio della ''nostra'' annina che ormai è una vera diva nazionale!!
buon dopo-ferragosto dunque!
dany