background verde

venerdì 19 agosto 2011

Visita oncolausssssica - Altro giro...


...altra ruota. Ma stavolta non ho in programma di passare sotto tremila scanner come lo scorso giugno. Fortunatamente me la cavo con un due buchi e una TAC, e neanche tanto presto (si parla dei primi di ottobre). In mezzo un passaggio dalla ginex per farmi dare la giusta terapia per una stupidaggine, un giro dalla reum per consegnare le ultime radiografie e valutare la situescion, una corsa a Udine a ritirare delle lastre e giovedì prossimo faccio lavare il PORT.


E per oggi ho dato. Ho lasciato in reparto un sacchettino contenente una mezza svalangata di antiemetici in capsule e iniezioni sottocute, avanzate da quando facevo chemioterapia. L'infermiera mi ha detto "grazie, tutto quello che arriva a noi va sempre bene". Avrei voluto risponderle che il "grazie" glielo devo io: la mia non è generosità mascherata da bontà d'animo, ma il favore me lo hanno fatto loro avendomi dato modo di liberarmene (di buttarle non se ne parla, chi ha il coraggio di buttare un farmaco che anche se io non ho pagato, il SSN paga centinaia di euro a confezione da tre? Mai visto quanto costano i farmaci per le cure oncologiche?  Solo gli antiemetici specifici hanno prezzi a sei cifre, per non parlare di quelli che io chiamavo "bussolotti", lì si sale a sette... ). Non è per niente, ma tenerle nel cassetto dei medicinali con quella che "non si sa mai" mi faceva sentire un po' corvo...

Credo proprio che stavolta avrò il permesso (va beh, me lo prendo) per fuggire per quei tre giorni famosi, di cui non mi sono dimenticata e che ho solo messo da parte. Fuggire da cosa, questo lo so io. Sperando che serva a qualcosa. Se non altro a darmi una motivazione valida per tornare che vada al di là degli impegni presi.

7 commenti:

roberta67 ha detto...

meglio così
Roberta

utente anonimo ha detto...

Fuggire da niente, Mamigà! 
Fai bene ad andare via il  tempo che puoi, non per fuggire, ma per ritrovare un po' di serenità, di normalità, di pace, di relax... 
Te lo auguro di tutto cuore! Ve lo meritate, tutti assieme!


sempre quella di Lucy...  

Mamiga ha detto...

Si beh, forse è più giusto dire "cambiare l'aria ai polmoni" allora. Rende meglio. 

LauraGDS ha detto...

Non si tratta di fuggire, ma di cambiare aria. Si chiama "vacanza" anche se non si va ai tropici. Vacanza da cosa? da tutto quello che ci sta attorno, per staccare la spina un attimo, prendere quel fiato che non si prende mai bene bene finchè si rimane nella quotidianità.

E per quello che riguardano i costi del farmaci al SSN non costano MAI quanto c'è scritto sulla scatola ma molto di meno: vuoi che le lobby farmaceutiche non abbiano degli accordi particolari?

timenn ha detto...

Carissma, mi piace la "leggerezza" con cui scrivi...
Pure io a settembre ho... il tagliando... e non sono per niente lieve.
Anzi... sono ancora cosi arrabbiata che morderei tutti quelli che ho intorno.
Non sempre... solo quando si avvicinano i controlli, ancora ogni 3 mesi o quando fatico a mangiare (sono senza stomaco)...
Vabbè... leggere te e altre lievi persone come te AIUTA. Grazie
Un abbraccio a te e prole...
PS e lascia perdere le "amicizie" diventate "conoscenti"... si perde solo tempo.
Claudia, Timenn... tempo all'infinito

Mamiga ha detto...

@Timenn: a volte urlare caspiate serve a mascherare un silenzio pesante. Non posso dire che non me ne importa, ho paura, purtroppo è vero. Però mi concentro sul fatto che se sto sulle spine già da adesso non cambia nulla sul risultato dell'esame, quindi tanto vale aspettare pensando che quello che deve essere sarà. Da qui al giorno della tac c'è la vita, e non voglio buttarla via. Perlomeno voglio provarci. Poi a ridosso della giornata fatidica siamo tutte nervose, ma è umano credo...
Un abbraccio anche a te cara

dany63 ha detto...

dai dai che sarà tutto a posto! anch'io a settembre ho un controllino, ma solo ginex, se nonh trova nulla di cambiato salto onco sino a fine novembre... sembra ieri che ho fatto l'altro controllo!
per la gita col Power brava, vai così che sei forte! non dobbiamo avere paura di muoverci da sole coi nostri figli, cresceranno in fretta e presto tutto questo sarà solo un ricordo, ahimè!
per le medicine donate sei stata bravissima, dovremmo fare tutti così per aiutare la nostra sanità
un bacio, dany