background verde

venerdì 27 gennaio 2012

Mami-blocked - la fiction prosegue

Oggi sono a letto. Non riesco a camminare dal dolore, e ho quasi del tutto perso la sensibilità ai piedi. Mi sento come se avessi un chiodo piantato in un punto preciso della spina dorsale.

Ho chiamato il medico, visto che dieci giorni di antinfiammatori+cortisone+miorilassanti+idroroba-terapia+antireumatici non hanno fatto nulla, anzi, va ogni giorno peggio: mi manda a fare una RM urgente (e comunque prima di lunedi non se ne parla), ma è stato chiaro: al novantanove per cento secondo lui c'è un'ernia discale. La seconda, per la precisione (vogliamo dimenticare quella al rachide, porella, solo perchè ultimamente se ne sta tranquillina?).  Nel frattempo, riposo. Riposo azzzzzzzoluto. Che vuol dire farsi due mattoni grandi così a letto. E per fortuna a letto posso fare un numero discreto di cose (ho il computer a portata di zampa, uncinetto, tv, gatti, telefono, riviste e libri, merenda...), che mi aiutano a sopportare meglio questa situazione.

Però ho il groppo in gola se penso che la mia famiglia ancora una volta mi deve ruotare attorno.

E penso che porcauaccas, non è giusto.

14 commenti:

colore ha detto...

Ci sarà un momento in cui loro avranno bisogno di te e allora devi essere in perfetta forma!!!
Perciò riposati e non ti innervosire...
Intanto....bacio
e torno lunedì!!!
Lara

Mamiga ha detto...

Ma loro HANNO bisogno di me, mio marito non è ancora guarito del tendine rotto e mia madre ancora non esce di casa, questo è il punto. Che il cielo mi conservi il buonumore perchè qui...

Silvia ha detto...

Si, hai ragione ad incazzarti ...non so' con chi puoi prendertela ...ma almeno sfogati ...e poi riposati!!!! :-)

roberta ha detto...

Al marito fai usare l'altro braccio, a costo di fasciargli al busto quello pericolante. Tua mamma non esce ancora di casa ma tu non sei figlia unica e in caso di emergenza ci si deve dare una mossa.
Coinvolgi il Power nelle cose, mettila come sfida dicendogli che, magari non ci riesce perché è una cosa da bambini di nove anni....
Prenditi i due giorni che poi, tanto lo sappiamo, ti sfiancherai a riprendere in mano gli "arretrati".
Roberta

ziacris1 ha detto...

No, non è giusto, per niente, quando si pensa di aver già dato, e tu hai già dato in abbondanza, arriva lategolata fra capo e collo che ti mette di nuovo ko.
non è giusto

piccolaVale ha detto...

No, non è giusto hai ragione. Ma non perchè la tua famiglia deve curarsi di te. Nono. LA tua famiglia si prende cura di te e tu di loro. E' così. Ed è meraviglioso che sia così. PErò, ora basta con le "rogne",eh!

Fragolina ha detto...

no, hai ragione, non è proprio giusto.

però quello che resta da fare ora è organizzarsi tutti al meglio e tenere botta

sfogarsi fa bene, fa parte del tenere botta

quindi vai sfogati più che puoi
baci
e incrocio le dita sperando che la tua schiena la smetta di rompere le palle!

Romina ha detto...

La rabbia e la preoccupazione per la gestione della casa e della famiglia sono più che condivisibili. Ma sai bene che le cose non vanno sempre come uno si augurerebbe, quindi bisogna organizzarsi e coinvolgere tutti coloro che possono dare una mano. Per ora stai buona lì e fatti fare le coccole, io - da parte mia - ti mando un abbraccio virtuale ma...forte!

wolkerina ha detto...

siamo tutti importanti ma nessuno è indispensabile: ora sei tu ad aver più bisogno e loro ce la faranno anche senza che sia tu ad occuparti di tutto. magari coinvolgendo qualche parente o amico, supera il disagio di essere di peso o di chiedere aiuto, in questo momento ne hai tutto il diritto! un abbraccio

patrizia gabibba ha detto...

no , non è per niente giusto, dai speriamoche il riposo assoluto serva e che poi magari trovino una cura specifica, un abbraccio

ladybeetle ha detto...

Io, quando ne ho avuto bisogno, ho scoperto che se la cavano benissimo anche da soli, i pargoli piccoli e grandi di casa! Torna in gran forma e non preoccuparti...più di tanto!
Un abbraccio

Patrizia ha detto...

Certo, non è proprio giusto...e capisco che quando si è abituati a darsi da fare per tutti dover dipendere diventa un peso. Ma se il riposo forzato può servire per accelerare un pochino il miglioramento, cerca di accettarlo di buon grado e coinvolgi le persone che in questo momento sono più in salute di te! Un abbraccio ;)
Patrizia VR

angela ha detto...

Come va oggi Mamiga? Spero un pò meglio, un abbraccio.

Anonimo ha detto...

Riposo riposo riposo riposo e si asciugherà da sola, vedrai.
Io avevo fatto le punture di ..soldesam, bo' non mi ricordo più, comunque un male bestia per ...... tot giorni e più, poi il miracolo, e poi finita la convalescenza tanto tanto streching.
Un abbraccio
4p