background verde

mercoledì 5 novembre 2014

Batte... batte... batte...

-E anche per questo trimestre ti ho bucato (Decapeptyl, n.d.M.). Cos'altro dovevi dirmi?
-Doctor, sono tachicardica. Di nuovo. Da un mese.

Mi guarda. Sorride.

-Hai ricominciato a prendere il farmaco come ti avevo detto?
-Si. Ma sono tachicardica lo stesso.

Mi guarda ancora. Sorride. Mi fa tenerezza quell'uomo. Ha un bel viso nonostante l'età che ha, ma quell'espressione da "sono io il medico, non tu" in certi casi mi irrita e non poco. Perchè lui è il medico, ma io ormai mi conosco. Hai voglia se mi conosco. Ho dovuto imparare a farlo. E' il lato curioso del dover fare cure a lunghissimo termine: impari a conoscerti anche se non vuoi. E gli strumenti di misurazione, che comunque uso molto meno di quanto teoricamente dovrei secondo la reumatologa e il cardiolauss (non mi va, c'è poco da fare, non mi entra in testa) sono solo degli optional. 

-Non si direbbe. Se lo sei, lo mascheri molto bene. 
-Doc, sono tachicardica ti ho detto. Soprattutto al mattino. Prendo il betabloccante, il disturbo si allevia, dopo qualche ora riparte.  Tra un mese ho la cardiovisita, l'ha richiesta l'oncologo l'ultima volta che ci sono stata, ma nel frattempo? Sto male e ho paura.
-E io scommetto che stai bene. Non hai la faccia da tachicardica.
-E' il fondotinta Doctor, fidati. Fondotinta, ombretto verde, mascara ed eyeliner.

Mi fa le misurazioni di rito.
La faccia cambia. Il sorriso compiacente svanisce.

-Cappero. Troppo. E' vero. Sei tachicardica. Raddoppiamo il betabloccante. Di nuovo. E sentiamo il cardiologo.

Si, ho imparato a mascherare bene. Se sono riuscita ad ingannare anche lui che mi conosce da quindici anni più per dentro che per fuori, sono diventata decisamente brava.

5 commenti:

Isabella ha detto...

Caspita, mi spiace! Comunque io ti avrei creduta subito....In fondo si diventa medici di sè stessi!!! Ci manca la laurea in medicina, ma i problemi con cui impariamo a convivere ci permettono di conoscerci meglio! Auguri!Spero che il prossimo controllo ti sia di aiuto.

Renata_ontanoverde ha detto...

Sarà il cambiamento di stagione? di solito ha effetto su chi ha problemi.... auguri!!!

azzurrocielo ha detto...

è vero , ognuno di noi impara a conoscersi, è capitato anche a me quest'estate con il medico che mi segue
Annamaria

wolkerina ha detto...

A volte mi chiedo se mascherare sia proprio un bene... Ti abbraccio

Mamiga ha detto...

@Isabella: grazie per la fiducia. Hai ragione, tra un po' ci manca la laurea ;)

@Renata: Non lo so, sarà il cambio di stagione, sarà l'ansia... io non vedo l'ora di fare la visita, almeno mmi rassereno.

@Annamaria: allora non sono l'unica! Mi conforta.

@Wolkerina: già. Perchè poi appari talmente "in forma" che quando dici che stai male nessuno ti crede. Sai che c'è? Che è più forte l'istinto verso la dignità personale, il rifiuto di farmi commiserare fa sì che nonostante tutto non esca mai senza mascara e coi capelli spettinati, e quando mi chiedono "come stai?" rispondo sempre "bene", perchè tanto la risposta reale non interessa quasi a nessuno. E allora tanto vale mascherare.