background verde

lunedì 23 maggio 2011

Il riciclo è a pois!

Domenica pomeriggio in casa... voglia di far niente... Si beh niente è una parola grossa, con le zampe in zampa non riesco a star mai del tutto, ma visto che di far grandi cose la domenica non se ne parla ho riesumato una piccola idea che mi era balenata un po' di tempo fa, mentre mettevo ordine.

Ho la mania di conservare tutto quello che ha a che fare con stoffa, filo, nastri, bottoni  e compagnia bella,  solo che a un certo punto le scatole debordano, e che si fa? Ci si inventa qualcosa per dare un nuovo destino a quello che altrimenti è da buttar via (che espressione odiosa... buttar via...). Ieri è arrivato il turno dei nastri

Ma non tutti i nastri, solo quelli più alti, perchè quelli piccoli faccio presto a usarli per fare ciocchette decorative, piccoli chiudipacco e compagnia bella, ma di quelli alti che si fa?

Si fa che si cuciono tra loro nel senso della lunghezza a farne un pannellino rettangolare, si applica una vecchia cerniera in tinta sui due lati corti, si chiude il tutto con una cucitura ai lati opposti non prima di aver confezionato e attaccato a mano una fodera interna di ugual misura. Si tira fuori dalla scatola dei bottoni una manciata di bottoncini da camicia in tinta contrastante ricavati da camicie vecchissime che ormai a mio marito non vanno più bene (e la stoffa ovviamente si riutilizza per altro) e ne esce...

...una trousse di raso rosso a pois! Ovviamente questo è un prototipo venuto neanche benissimo, ma volevo più che altro provare la tecnica, e non mi sembra male. Anche se cucire il raso è un po' antipatico in effetti, scivola ovunque, ma con un po' di pazienza ce la si fa.

E intanto ho un portatrucco che di sicuro si fa notare ;)

2 commenti:

roberta67 ha detto...

Vedi perchè non si butta mai via niente?
Roberta

Tilly ha detto...

Con un pò di fantasia sei riuscita a realizzare una cosa bella e anche pratica! (per l'utilizzo dei bottoni terrò l'idea in mente..)