background verde

mercoledì 29 giugno 2011


Ieri abbiamo reimbiancato la lavanderia, incastrandoci in un lavoro che ha avuto come unico imprevisto la mole esagerata e non messa in conto delle cose che conteneva (in lavanderia abbiamo anche un soppalchino che usiamo come ripostiglio): scatoloni e scatoloni di libri ancora provenienti dalla casa dei suoceri, manco a dirlo oggi una grossa parte la abbiamo portata in biblioteca. Dopo dieci anni è inutile sperare di trovargli un posto in casa, lo spazio è quello che è e non si allargherà di certo con il passare degli anni. Però caspita che stancata...


Oggi invece ci siamo immersi nei colori: siamo stati a visitare il parco dei pappagalli, a Latisanville.
Usciti di lì ho fatto una deviazione recandomi verso Fossalta, dove un'amica mi aveva accennato esistere un negozio di stoffe e scampoli. Negozio? Un paradiso è il termine esatto. Mai visto tanta scelta in uno stesso magazzino, mai visto tanta scelta anche di tele da ricamo (colori, materiali e trame) tutta assieme, ci si paragona solo un paio di negozi virtuali di cui non posso fare il nome ma dei quali mi sono servita di tanto in tanto. Ma com'è che ci sono arrivata solo dopo undici anni di vita qui?

7 commenti:

utente anonimo ha detto...

Fantastico!
Il mese scorso ero per lavoro in Abruzzo e mi ero portata il solito ricamo per passare il tempo in treno ma....avevo dimenticato gli aghi!!!
Tremendo! Appena scesa alla stazione, prima ancora di chiedere dove fosse l'hotel e la sede del convegno, o cercare un taxi, ho chesto subito se ci fosse una merceria e ne ho trovata una deliziosa dove ho comprato tante perline e mulinè multicolor! Che non mi servivano mica!
Mi piacerebbe farti vedere qualche lavoretto, magari un giorno ci scambieremo gli indirizzi.
Per ora io ammiro i tuoi, anche per chè non so cucire a macchina!!!!
rosella

utente anonimo ha detto...

Bello ci sono stata pure io al parco deo pappagalli. Baci Cristina Barbini  

P.S. Tua mamma tutto bene        

utente anonimo ha detto...

Paradiso naturale prima, paradiso ricamoso dopo, che bella giornata!
Roberta

Mamiga ha detto...

@Rosella: comprare cose che non servono è un classico quando si entra in negozi del genere, sul momento sembra che "un domani chissà cosa mi passerà per la testa, meglio approfittare" poi ti ritrovi tra le mani tanto ben del cielo e dici boh? E adesso? Io ficco tutto nel cesto (ma anche nelle scatole...) tanto prima o poi l'idea arriva, passassero anche dieci anni
Si fammi vedere qualche lavoro tuo, a me piace sempre moltissimo ammirare i lavori di altre mani d'oro, mi ci beo da morire oltre che ovviamente trarre spunto per altre idee

lauraricama ha detto...

Mi devi dare questo indirizzo del "paradiso", mi tornerà utile quando andrò a trovare mia sorella che abita proprio da quelle parti! ..anzi visto che c'è questo paradiso... mi sa che oraganizzo al più presto di andarla a trovare!!!

utente anonimo ha detto...

come siete belli!
giada

Mamiga ha detto...

@Lauraricama: visto che hai una sorella quassù tanto vale che ci andiamo assieme a farci rotolare gli occhi quando vieni su...
@Giada: grazie