background verde

giovedì 4 marzo 2010

Fatto



Eccomi qui a scrivere dal mio letto. No, non sono in fin di vita bruciata dalla chemioterapia, semplicemente ho un po' di nausea (ma neanche tanta, stanotte alle tre ho iniziato a sentirmi male, ho preso una delle pastiglie che mi hanno prescritto in reparto e dopo un paio d'ore mi sono sentita meglio), l'intestino scombussolato, qualche linea di febbre e sono un po' stanca. Ho promesso di fare la brava e di starmene tranquilla tranquillina per un paio di giorni, tanto ho qui il mio pc bellissimissimo che mi tiene compagnia, l'uncinetto, le crocette, la tele (anche se devo ancora accenderla) e una splendida gattinfermiera. Insomma, ho tutto quello di cui ho bisogno, compreso un marito al piano di sotto che mi sta preparando il pranzo mentre brontola per cose sue.
E' andata. La mia "prima volta" è andata. Ieri ho trascorso qualche ora in ospedale, dalle otto e mezzo a quasi le quattro, compreso il (pochissimo) tempo in chirurgia a togliere i punti sotto l'ascella. Ah, è arrivata la biopsia del linfonodo: purtroppo è positivo anche quello. Significa che l'intervento sarà un po' più complesso, ma spero che non mi mentano quando mi dicono che le probabilità di guarigione non sono diminuite.
Tutto sommato pensavo peggio. Ho iniziato la mattinata lì con un mezzo coccolone, quando mi hanno detto che probabilmente se non sicuramente mi dovranno applicare un catetere venoso o qualcosa di simile, perchè non ho delle vene facili e anzichè trisettimanale mi è stata assegnata una terapia settimanale. Si beh, il mio piantino me lo sono fatto, piccolo e indolore, ma credo sia un fatto di stress emotivo più che di paura. Insomma, è facile quando sono a casa razionalizzare e scherzarci sopra, poi quando sono lì boh, ogni cosa in più mi spiazza. Ma penso che sia normale no?
Ero convinta che le ore non sarebbero passate mai. Un flacone di flebo, due, tre, quattro... ho perso il conto. Ma forse sarà stata complice la poltrona comoda, forse le infermiere che si alternavano a passare di là e fare due parole, fatto  sta che dopo un po' mi sono sentita a mio agio tanto che a una certa ora mi sono perfino addormentata. E le ore sono trascorse.
Al mio ritorno a casa mi aspettava mio figlio (ciao mamma un bacio posso andare al computer si grazie ciao):(, mia madre (che non so chi più di lei stia in pensiero) e mia cognata. Abbiamo fatto un po' di merenda (e cara grazia che l'appetito non mi manca per ora), ho dato una pulita alle lettiere e stop. Detta così sembra una vacanza più che quello che è ;).
Intanto fa ancora freddo. Ieri mattina mentre mi recavo in ospedale guardavo fuori dal finestrino cercando segni di primavera. Quando mio marito è alla guida approfitto per perdermi nel guardare i campi, che saranno pur sempre campi, ma osservarli mi dice sempre qualcosa. E ieri mattina mi hanno detto che la primavera si fa attendere, con mio sommo disappunto. Oggi il sole va e viene, c'è vento, fa freddo. Ho voglia di uscire come tutti, non che ogni volta che metto la testa fuori anche solo per buttare il sacchetto dell'umido nel bidone della raccolta devo mettermi sciarpa e paltò. Ho voglia di riappropriarmi del mio giardino, che poveretto è ridotto allo stremo visto il gelo eccezionale di questo inverno (parecchie piante, quasi tutte quelle in vaso, hanno tirato le cuoia) e ha bisogno di cure, di essere ripulito, potato, arieggiato nel terreno, insomma tutte le cure che di solito in primavera mi tengono impegnati i pomeriggi con fatica ma anche con soddisfazione. Ho voglia di sole, di aria buona visto che qui in campagna c'è, di riaprire le finestre. E spero che non ci voglia molto ancora.


31 commenti:

nevepioggia ha detto...

Grigiore anche qui... ma noi aspettiamo con fiducia la primavera e soprattutto aspettiamo tempi migliori,quelli in cui ripensando ad oggi ci domanderemo se è stato un brutto sogno e basta.....aspetteremo quella fine della notte che si fa un po' desiderare,lo so,ma arriverà,deve arrivare perchè ci crediamo!
Un abbraccio

nevepioggia ha detto...

Grigiore anche qui... ma noi aspettiamo con fiducia la primavera e soprattutto aspettiamo tempi migliori,quelli in cui ripensando ad oggi ci domanderemo se è stato un brutto sogno e basta.....aspetteremo quella fine della notte che si fa un po' desiderare,lo so,ma arriverà,deve arrivare perchè ci crediamo!
Un abbraccio

fantasymeg ha detto...

qui le prime forsizie stanno mostrando qualche corolla aperta e per me loro sono foriere dell'arrivo della primavera più che mai.
il giardino dei miei la settimana scorsa aveva tutti gli arbusti con grosse gemme... stamattina ho buttato fuori un occhio dalla loro porta finestra e ho scoperto un arbusto tutto verde tenero: saranno micro foglioline, ma che calore nel mio cuore al vederle!
quanto ieri nel guardare fuori dalla mia finestra che dà sulla strada e vedere i pruni selvatici ingrossare i boccioli al punto da vederne il rosa apparire...
purtroppo però piove e piove, quindi il rischio è di vedere i segni, ma non goderne i risultati... vedremo :)

dopo tanto inverno, tanta neve e freddo, sto aspettando la primavera con crescente ansia e mi basta davvero un moscone che ronza fuori dalla finestra per farmi dire "dai, ancora poco ed è ora!"

fantasymeg ha detto...

qui le prime forsizie stanno mostrando qualche corolla aperta e per me loro sono foriere dell'arrivo della primavera più che mai.
il giardino dei miei la settimana scorsa aveva tutti gli arbusti con grosse gemme... stamattina ho buttato fuori un occhio dalla loro porta finestra e ho scoperto un arbusto tutto verde tenero: saranno micro foglioline, ma che calore nel mio cuore al vederle!
quanto ieri nel guardare fuori dalla mia finestra che dà sulla strada e vedere i pruni selvatici ingrossare i boccioli al punto da vederne il rosa apparire...
purtroppo però piove e piove, quindi il rischio è di vedere i segni, ma non goderne i risultati... vedremo :)

dopo tanto inverno, tanta neve e freddo, sto aspettando la primavera con crescente ansia e mi basta davvero un moscone che ronza fuori dalla finestra per farmi dire "dai, ancora poco ed è ora!"

LauraGDS ha detto...

Le rose di mia mamma al piano di sotto hanno iniziato a mettere fuori qualche germoglio. Il mio balcone si sa: è meno rigoglioso del deserto del Sahara, però pare che 2 bulbi di quelli piantati l'anno scorso stiano buttando...

LauraGDS ha detto...

Le rose di mia mamma al piano di sotto hanno iniziato a mettere fuori qualche germoglio. Il mio balcone si sa: è meno rigoglioso del deserto del Sahara, però pare che 2 bulbi di quelli piantati l'anno scorso stiano buttando...

ruadhbuitch ha detto...

L'altro giorno sono uscita a camminare con un'amica e non credevo fossero vere quelle gemme sui rami degli alberi! E' incredibile, quest'anno ho voglia anch'io di belle giornate(ma non del caldo! Per quello posso aspettare! :P ) Per le piantine personali, che dirti se non che una di esse è riuscita nel suo intento e si è suicidata tuffandosi dal davanzale? ^^' 

ruadhbuitch ha detto...

L'altro giorno sono uscita a camminare con un'amica e non credevo fossero vere quelle gemme sui rami degli alberi! E' incredibile, quest'anno ho voglia anch'io di belle giornate(ma non del caldo! Per quello posso aspettare! :P ) Per le piantine personali, che dirti se non che una di esse è riuscita nel suo intento e si è suicidata tuffandosi dal davanzale? ^^' 

utente anonimo ha detto...

Sono sicura che la primavera, non solo come stagione ma soprattutto come stato d'animo arriverà presto... magari prima di quanto ci aspettiamo. Un abbraccio mamigà, sei nei miei pensieri.
mamma al quadrato

utente anonimo ha detto...

Sono sicura che la primavera, non solo come stagione ma soprattutto come stato d'animo arriverà presto... magari prima di quanto ci aspettiamo. Un abbraccio mamigà, sei nei miei pensieri.
mamma al quadrato

fiocco72 ha detto...

Ho aspettato con impazienza il tuo post e un pò mi sono rincuorata...anche qui piove e come te spero che la primavera arrivi fuori e dentro di noi. Ti abbraccio forte.

venezia ha detto...

Sono davvero contenta di sentirti così positiva!!! ieri anche qui in Piemonte era uno schifo schifoso!! oggi un po' meglio....
baci.
Silvia

venezia ha detto...

Sono davvero contenta di sentirti così positiva!!! ieri anche qui in Piemonte era uno schifo schifoso!! oggi un po' meglio....
baci.
Silvia

utente anonimo ha detto...

Non so quante volte sono passata tra ieri e oggi... e non ti sei smentita.... Ci hai fatto partecipi della tua giornata....
Sei forte!!!!
Anche qui questa sera ci sono 3 gradi, ma chissà perchè mi pesano meno degli stessi che c'erano solo pochi giorni fa... la sensazione è che la primavera stia arrivando...
Un forte abbraccio
Lara

utente anonimo ha detto...

Non so quante volte sono passata tra ieri e oggi... e non ti sei smentita.... Ci hai fatto partecipi della tua giornata....
Sei forte!!!!
Anche qui questa sera ci sono 3 gradi, ma chissà perchè mi pesano meno degli stessi che c'erano solo pochi giorni fa... la sensazione è che la primavera stia arrivando...
Un forte abbraccio
Lara

utente anonimo ha detto...

Qui a Firenze stamani ci aveva ingannato con un sole da mettersi gli occhiali appositi, poi siamo ripiombati nel solito sbiadito grigiore, accompagnato dal freddo, oltre tutto.
Ma è venerdi.
Ti stringo forte, anche se ti conosco solo virtualmente, leggendoil tuo blog.
ciao Chiara

utente anonimo ha detto...

Qui a Firenze stamani ci aveva ingannato con un sole da mettersi gli occhiali appositi, poi siamo ripiombati nel solito sbiadito grigiore, accompagnato dal freddo, oltre tutto.
Ma è venerdi.
Ti stringo forte, anche se ti conosco solo virtualmente, leggendoil tuo blog.
ciao Chiara

MiaSorriso ha detto...

Bene!
Aspettavo questo post, ci tenevo a sapere com'era stato il primo impatto con la terapia, ma soprattutto con l'ambiente del day hospital e mi fa piacere che tu ti sia trovata a tuo agio con le infermiere, che saranno i tuoi angeli custodi in questo viaggio.

Il catetere venoso centrale (CVC) è una scocciatura perchè richiede un po' di attenzione e manutenzione, però ti risparmia parecchi buchi sulle braccia e diverse litigate con gli aghi e le vene riottose, quindi probabilmente non è una cattiva idea, anche se capisco che in questo momento ogni deviazione dal percorso previsto comporti una dose aggiuntiva di stress.

Adesso riposati e tieni d'occhio l'avanzata della primavera: oggi fa freddo, ma il mio gatto ha iniziato ad uscire più spesso e questo è un indicatore assolutamente attendibile dell'imminente cambio di stagione.
Ah, e continua a ricordarmi quali sono le cose da fare in giardino: su questo versante sono sempre piuttosto disorganizzata!

MiaSorriso ha detto...

Bene!
Aspettavo questo post, ci tenevo a sapere com'era stato il primo impatto con la terapia, ma soprattutto con l'ambiente del day hospital e mi fa piacere che tu ti sia trovata a tuo agio con le infermiere, che saranno i tuoi angeli custodi in questo viaggio.

Il catetere venoso centrale (CVC) è una scocciatura perchè richiede un po' di attenzione e manutenzione, però ti risparmia parecchi buchi sulle braccia e diverse litigate con gli aghi e le vene riottose, quindi probabilmente non è una cattiva idea, anche se capisco che in questo momento ogni deviazione dal percorso previsto comporti una dose aggiuntiva di stress.

Adesso riposati e tieni d'occhio l'avanzata della primavera: oggi fa freddo, ma il mio gatto ha iniziato ad uscire più spesso e questo è un indicatore assolutamente attendibile dell'imminente cambio di stagione.
Ah, e continua a ricordarmi quali sono le cose da fare in giardino: su questo versante sono sempre piuttosto disorganizzata!

roberta67 ha detto...

Il cielo terso e l'aria fredda che tira non fanno sembrare questa una giornata che preannuncia la primavera ma l'ennesima di freddo invernale. Mi raccomando, dì al gattinfermiere di non infastidirti troppo, che anche tu, come lui (o lei se si tratta della Gioiute), hai voglia ora di farti tante penniche quotidiane. E pazienza se il Power vuole stare al pc, ci sono momenti in cui siamo obbligate a cedere.
Roberta

roberta67 ha detto...

Il cielo terso e l'aria fredda che tira non fanno sembrare questa una giornata che preannuncia la primavera ma l'ennesima di freddo invernale. Mi raccomando, dì al gattinfermiere di non infastidirti troppo, che anche tu, come lui (o lei se si tratta della Gioiute), hai voglia ora di farti tante penniche quotidiane. E pazienza se il Power vuole stare al pc, ci sono momenti in cui siamo obbligate a cedere.
Roberta

Tittiz ha detto...

hai dato una pulita alle lettiere?! Anche tu hai l'uso esclusivo della faccenda lettiere? Quando ero a casa natia ero la pulitrice ufficiale della toilette di lulù, ora lo è mio padre, uomo che non ha mai amato i gatti...ora è uno zerbino con la gatta.....

...anche qui sembrava che cominciasse a farsi vedere prepotente la primavera, ma oggi fa un freddo can e nevica.....-

Tittiz ha detto...

hai dato una pulita alle lettiere?! Anche tu hai l'uso esclusivo della faccenda lettiere? Quando ero a casa natia ero la pulitrice ufficiale della toilette di lulù, ora lo è mio padre, uomo che non ha mai amato i gatti...ora è uno zerbino con la gatta.....

...anche qui sembrava che cominciasse a farsi vedere prepotente la primavera, ma oggi fa un freddo can e nevica.....-

utente anonimo ha detto...

Non ti conosco e non so nemmeno come sono arrivata al tuo blog, ma l'ho letto tutto, e ti mando un abbraccio grosso.
Francesca

utente anonimo ha detto...

Non ti conosco e non so nemmeno come sono arrivata al tuo blog, ma l'ho letto tutto, e ti mando un abbraccio grosso.
Francesca

Mamiga ha detto...

@Meg e Laura: qui invece no, la natura deve essersi dimenticata di svegliarsi, ogni tanto guardo il mio melo di Natale e boh, se la dorme, dorme, dorme...
@Tittiz: si le lettiere sono mio esclusivo appannaggio da sempre. Tranne quando non ce la faccio a chinarmi fino al sottoscala a causa dei dolori dell'artrite (e confesso, tanto Papigà non legge mai qui, che ogni tanto ho finto di averli come chi finge un mal di testa per evitare un'altra cosa). Perchè ufficialmente ed emotivamente i gatti sono miei. Sul 730 è un altro discorso ;)
@Roberta: ma a me il gattinfermiere fa piacere averlo intorno, devo solo insistere perchè smetta di farmi la pasta proprio nel punto dove ho il coso, che se va avanti di questo passo lo fa lievitare anzichè ridursi, e allora la chemio va a farsi benedire :/
@Lara: grazie... confesso che non ero sicura di riuscire a postare perchè emotivamente ero un po' "ciapata". Ma mi ha fatto un gran bene.

Mamiga ha detto...

@Meg e Laura: qui invece no, la natura deve essersi dimenticata di svegliarsi, ogni tanto guardo il mio melo di Natale e boh, se la dorme, dorme, dorme...
@Tittiz: si le lettiere sono mio esclusivo appannaggio da sempre. Tranne quando non ce la faccio a chinarmi fino al sottoscala a causa dei dolori dell'artrite (e confesso, tanto Papigà non legge mai qui, che ogni tanto ho finto di averli come chi finge un mal di testa per evitare un'altra cosa). Perchè ufficialmente ed emotivamente i gatti sono miei. Sul 730 è un altro discorso ;)
@Roberta: ma a me il gattinfermiere fa piacere averlo intorno, devo solo insistere perchè smetta di farmi la pasta proprio nel punto dove ho il coso, che se va avanti di questo passo lo fa lievitare anzichè ridursi, e allora la chemio va a farsi benedire :/
@Lara: grazie... confesso che non ero sicura di riuscire a postare perchè emotivamente ero un po' "ciapata". Ma mi ha fatto un gran bene.

Mamiga ha detto...

@Francesca: grazie :)

Mamiga ha detto...

@Francesca: grazie :)

nevepioggia ha detto...

Approposito di gatti...infermieri e non...
guarda questa!!

     
Come stai oggi?

nevepioggia ha detto...

Approposito di gatti...infermieri e non...
guarda questa!!

     
Come stai oggi?