background verde

domenica 27 agosto 2006

Ghost

Gioia non si fa vedere da più di ventiquattr'ore. Ogni tanto si dà alla macchia. Lo so, è l'ennesima volta che lo fa, e per l'ennesima volta dovrei star tranquilla che tanto una bestiaccia come lei se la cava senza problemi, e per l'altrettanto ennesima volta ho il cuore in gola. Come sempre lei si rifarà viva quando meno me l'aspetto, la riempirò di insulti per dovere educativo (moh) e poi la sotterrerò di coccole e baci per il sollievo. E lei, come sempre, mi sguscerà dalle braccia gnugolando per la serie "ma quante storie, vedi di finirla. Hai riempito la ciotola?".


E pensare che una volta i gatti, nelle case di campagna, li tenevano solo per prendere i topi e nessuno si pensava di affezionarcisi come a dei bambini...


Mamigà

9 commenti:

altivelis ha detto...

Come ben saprai, nella psicologia dei gatti sono loro ad aver adottato l'umano e non viceversa ... per cui quando ritornano, significa che hanno rinnovato il contratto di adozione con noi! Dovresti ringraziarla, non sgridarla :-)

sguenci ha detto...

voler bene ai gatti è un segno di civiltà e di buon cuore...io ho un gatto e due cagnoline che sono una gioia e come vedi non sono una femmina. Le cose semplici appartengono all'anima...ciao,ivan

Tittiz ha detto...

..ma lo sai che ti capisco eccome?
Qui silvietto fa pure lui il porco comodo suo...torna, non torna, sta la sera dentro oppure nn lo vedi fino la sera dopo...ed io lì a pensare se gli è successo qualcosa, se magari sta solo ronfando in qualche comodo anfratto...insomma...una pacca solidale per i tuoi scompensi!!!!

fully53 ha detto...

Come ti capisco (adesso!), Mamigà...
Oh come ti capisco....

Mamiga ha detto...

@Fully: te ti si può capire, hai dei gattini minuscoli che hanno delle settimane di vita (uno? due? sai che non l'ho mai capito?). Il grave è che qui si parla di una gatta, Gioia, di più di quattro anni di età, la quale ogni santa estate si rifelina e fa la vita da selvaggia. Perciò dovrei ben averci fatto l'abitudine, e invece...
Mamigà

LauraGDS ha detto...

@ mamigà non è una questione di abitudine, i gatti sono come i figli piezz'e core (i gatti anche un po' piezz'e strunz). Picocli o adulti che siano se si allontanano ti preoccupi e basta.

Mamiga ha detto...

@Laura: piezz'e strunz... MMMMMMUAUAUAUAHAHAHAHAHA!RRRROTTTTTTTTFLOOOLLLLLLLL

Luna70 ha detto...

Ah, guarda, io alle mie gatte sono affezionata da morire, al punto da diventare ansiosa. Non credo che le lascerei uscire, per fortuna vivo in un appartamento e, al di fuori del terrazzo non vanno! :-)

fantasymeg ha detto...

Ah, Mamigà! Permettimi di aggiungere un altro particolare non indifferente che è da aggiungere nelle schiere dei gattoansiogeni...
Merlino, noto gatto casalingo suo malgrado (qualcosa alle zampe posteriori gli impedisce di saltare come vorrebbe... e anche qualche chiletto di troppo...) è un ansioso pure lui!
Se Birba non si fa vedere a casa la sera lui sta in pensiero. E lo noti perchè è più agitato del solito e si calma quando lei rientra...
Ormai anche lui però ha messo una pietra sull'ansia per Morgan, tanto è irrecuperabile e meglio accettare di vedere fuggevoli immagini della sua coda che girano l'angolo e poi basta!