background verde

sabato 28 agosto 2010

Arriva il post serio


Sono tornata a casa, e questo è il post serio.
Sono tornata a casa frastornata, non ero mai stata via così tanti giorni di fila dalla mia famiglia da quando è nato il Power. Ho trovato un caos incredibile, lo ammetto, ma non posso dir nulla perchè casa in questi giorni è stato più un luogo di sopravvivenza di due persone che abitualmente si dedicano a tutto fuorchè a lei, che non la nostra solita casa di cui mi occupo. Come si dice, occhio non vede cuore non duole, ma io aggiungo, nei limiti delle mie possibilità ora son tornata e pian piano si rientrerà nella normalità.
Dell'esperienza-ospedale non c'è molto da dire: chiunque sia stato ricoverato anche solo per una appendicite sa come è fatto e come ci si vive, sa delle infermiere sempre tanto gentili e del mangiare su cui è meglio stendere un velo pietoso, dell'odore delle medicine e dell'esperienza/intervento che ti fa passare da un'attesa interminabile a una dormita che manco ti ricordi sia mai iniziata, a un risveglio che ha del surreale prima e del vomitevole poi, delle visite, delle attese, dei medici che ti sembrano uno più sbarellato dell'altro e del Power che ha come missione personale la distruzione del reparto iniziando dalla poltrona a rotelle, che da poltrona di comando della nave spaziale si trasforma in poco tempo in pezzi da ferramenta. No, in effetti quest'ultima cosa è di mia prerogativa, che se ogni ricoverato avesse il suo Power apriti cielo.
Comunque.
Grazie al cielo siamo nell'era del cellulare, e la solitudine è stata relativa.
Grazie alla ASS n.5 nelle camere c'era il televisore, anche se usato pochissimo per ovvii motivi.
Grazie al web esistono tante vicinanze virtuali, di cui ho usufruito (sarà anche un lavoro psicologico il mio ma ha funzionato) per darmi una calmata mentre ero in sala preoperatoria.
Grazie a non so cosa che ho preso l'abitudine di portarmi ovunque un ricamino o un lavoretto a uncinetto da fare, così da avere una valida alternativa al libro, alla rivista o al giornaletto di enigmistica. Ma anche il diario, che in questi giorni ha visto stendere un numero adeguato di righe.
E grazie alla mia mamma che mi ha aiutato a lavarmi come quando ero una bambina perchè con i drenaggi attaccati non riuscivo a far molto, e a mia cognata che me l'ha portata e riportata.

E poi c'è il resto. La parte più pesante. Quello che mi faceva più paura, l'incontro con il mio corpo cambiato.
Che è stato meraviglioso.
Mi hanno cambiato la medicazione per la prima volta mercoledì, così, di brutto. Mentre mi toglievano le garze e i cerotti d'istinto ho girato la testa dall'altra parte, coi lacrimoni: non volevo guardare. Ma un altro istinto
(e la voce del primario, dolce ma ferma, che mi diceva "il nemico va affrontato subito") mi ha fatto rigirare la testa pian piano.
E ho visto.
Ho visto due lunghe cicatrici, ma non erano orrende, erano pulite. Non erano certo belle, e anche una volta asciutte una delle due mi segnerà in diagonale fin quasi sul collo.
"Ecco cosa mi hai fatto, brufolo bastardo, piccolo e nascosto guarda come mi hai ridotto" è stato il primo pensiero, rabbioso, quasi un ringhio silenzioso.

E poi... "
pensavo peggio. Si, pensavo peggio. Visto che ci devo convivere, guardiamo il lato positivo: non ne verrà fuori poi un orrore come mi immaginavo. Un po' di olio adatto e con il passare dei mesi saranno accettabili. E a chi avrà il coraggio di guardarle, a chi le noterà, chiederò se ha fatto la mammografia per la diagnosi precoce".
E il medico ha richiuso il tutto con i cerotti.

Ieri mattina, in bagno, mi sono guardata allo specchio. Sono gonfia, ho degli ematomi, è normale, tempo al tempo e se ne andranno. Ma la sorpresa è stata inaspettata: i due seni che erano prima enormemente diversi, ora hanno le stesse identiche dimensioni. Strana la vita. Ecco un lato positivo della faccenda che non mi aspettavo. Tutto sommato mi risparmio la ricostruzione, non serve. Cicatrice a parte, va bene così.
Non ho urlato come nei film dell'orrore e come mi aspettavo di reagire. Non è così ripugnante. Sono io con un seno cambiato, ma sono stata risparmiata dal peggio, e mi ritengo fortunata.

E adesso avanti. La parte più pesante della terapia è passata, chemio e intervento sono andati. Adesso mi aspetta la radio tra un po' di tempo, e la terapia ormonale, i controlli, e durante il tutto la fisioterapia per il braccio.

E no, non credevo che sarei arrivata fin qui, ma ci sono arrivata. Il che significa che ce la si può fare. E' dura, ma si fa.



Original Video - More videos at TinyPic




Ps.: grazie "utente anonima ma neanche tanto" per avermi fatto visita. E' stata una sferzata di energia positiva. L'ho apprezzata forse più di ogni altra.

48 commenti:

ziacris ha detto...

Bene Mamigà leggere questo post mi ha fatto bene, ti ho pensata in settimana e se non avessi avuto laconnessione questa sera, kunedì avrei rotto le scatole ad un'amica comune per avere tue notizie. baci e abbracci. riguardati e tieni duro

ziacris ha detto...

Bene Mamigà leggere questo post mi ha fatto bene, ti ho pensata in settimana e se non avessi avuto laconnessione questa sera, kunedì avrei rotto le scatole ad un'amica comune per avere tue notizie. baci e abbracci. riguardati e tieni duro

utente anonimo ha detto...

Questo post mi riempie di gioia... Adesso vivo con un peso in meno...Martedì ho spiegato a mio figlio che saresti stata operata.... Con i suoi 14 anni, mi ha risposto: ma non la conosci nemmeno....E' vero, ma forse ci conosciamo più di tante altre persone con cui parliamo tutti i giorni "dal vivo"!!!!E dire che sono felice per te e che posso gioire delle mie giornate non è falso....Lara

utente anonimo ha detto...

Questo post mi riempie di gioia... Adesso vivo con un peso in meno...Martedì ho spiegato a mio figlio che saresti stata operata.... Con i suoi 14 anni, mi ha risposto: ma non la conosci nemmeno....E' vero, ma forse ci conosciamo più di tante altre persone con cui parliamo tutti i giorni "dal vivo"!!!!E dire che sono felice per te e che posso gioire delle mie giornate non è falso....Lara

utente anonimo ha detto...

Ti porto nel Cuore.Bentornata.....ehi non ti strapazzare.......Amati......-un abbracciopaola

utente anonimo ha detto...

Ti porto nel Cuore.Bentornata.....ehi non ti strapazzare.......Amati......-un abbracciopaola

utente anonimo ha detto...

Tu dici grazie e io dico grazie a te, che con la tua forza e la tua determinazione, con i tuoi umani momenti di terrore vai e non tiri avanti, affronti i problemi invece che ignorarli, dai un valido esempio di che cosa voglia dire vivere. E infondi forza anche agli altri, quella stessa forza che, probabilmente, tu prendi da loro.Ben tornata nella tua tana, Mamigà.Roberta

utente anonimo ha detto...

Tu dici grazie e io dico grazie a te, che con la tua forza e la tua determinazione, con i tuoi umani momenti di terrore vai e non tiri avanti, affronti i problemi invece che ignorarli, dai un valido esempio di che cosa voglia dire vivere. E infondi forza anche agli altri, quella stessa forza che, probabilmente, tu prendi da loro.Ben tornata nella tua tana, Mamigà.Roberta

lamammadicarlo ha detto...

Sara, ti ho pensato tanto questa settimana ...ogni mattina avevo il pensiero di venire a vedere se c'era qualcosa di scritto ...ed eccoti qui finalmente sempre piena di vita e di grinta ...ti ammiro immensamente. Ben tornata a casa ...dal tuo Power e da Papiga'. Posso immaginare come abbiano ridotto la casa ....ma sono stati giorni pesanti anche per loro. Tutto presto tornera' ad una meravigliosa NORMALITA'!!!!!  

lamammadicarlo ha detto...

Sara, ti ho pensato tanto questa settimana ...ogni mattina avevo il pensiero di venire a vedere se c'era qualcosa di scritto ...ed eccoti qui finalmente sempre piena di vita e di grinta ...ti ammiro immensamente. Ben tornata a casa ...dal tuo Power e da Papiga'. Posso immaginare come abbiano ridotto la casa ....ma sono stati giorni pesanti anche per loro. Tutto presto tornera' ad una meravigliosa NORMALITA'!!!!!  

nevepioggia ha detto...

Questo post mi rende davvero feliceDire ora "sapevo che ce l'avresti fatta" pare fin troppo facile eppure....e sì,hai ragione,quello che hai scritto nel mio blog è verissimo....l'affetto e l'amore sono fondamentali in questi casi.Anche io posso ben dire di saperlo.Un abbraccio

nevepioggia ha detto...

Questo post mi rende davvero feliceDire ora "sapevo che ce l'avresti fatta" pare fin troppo facile eppure....e sì,hai ragione,quello che hai scritto nel mio blog è verissimo....l'affetto e l'amore sono fondamentali in questi casi.Anche io posso ben dire di saperlo.Un abbraccio

utente anonimo ha detto...

Ciao Sara, è stato bello leggere questo post, mi fa capire che la forza e la determinazione possono sconfiggere i mostri chiunque essi siano. La tua possitività ti ha fatto un regalo facendoti vedere come non avresti mai immaginato. Non importa se la casa non è come la vuoi, pensa all'amore che c'è in quelle mura e la vedrai come l'hai sembre tenuta tu. Ora non avere fretta di metterti all'opera, riposati e segui le istruzioni dei medici con pazienza.Un super abbraccioMarinella

utente anonimo ha detto...

Ciao Sara, è stato bello leggere questo post, mi fa capire che la forza e la determinazione possono sconfiggere i mostri chiunque essi siano. La tua possitività ti ha fatto un regalo facendoti vedere come non avresti mai immaginato. Non importa se la casa non è come la vuoi, pensa all'amore che c'è in quelle mura e la vedrai come l'hai sembre tenuta tu. Ora non avere fretta di metterti all'opera, riposati e segui le istruzioni dei medici con pazienza.Un super abbraccioMarinella

utente anonimo ha detto...

è bello leggere questo post anzi speravo di leggere tutto quello che hai scritto,parola per parola ,Sara è passato anche questo grande "ostacolo"  e sei di nuovo a casa con i tuoi uomini e con le tue amiche,  ti ammiro tanto,SEI..... poi ti scriverò in privato per elencare tutte le cose meravigliose che penso di te.Silvia

utente anonimo ha detto...

è bello leggere questo post anzi speravo di leggere tutto quello che hai scritto,parola per parola ,Sara è passato anche questo grande "ostacolo"  e sei di nuovo a casa con i tuoi uomini e con le tue amiche,  ti ammiro tanto,SEI..... poi ti scriverò in privato per elencare tutte le cose meravigliose che penso di te.Silvia

lauraricama ha detto...

Un po di tempo per riabituarti al tuo nuovo aspetto e tornerai la fantastica Sara di sempre!!!

lauraricama ha detto...

Un po di tempo per riabituarti al tuo nuovo aspetto e tornerai la fantastica Sara di sempre!!!

mary64 ha detto...

...tutto il percorso che hai fatto non è stato una cavolata, ma con il tuo carattere battagliero sei arrivata fino ad oggi, ad affrontare quel "nemico" (come ha detto il primario), di cui avevi il terrore,  sei riuscita a trovare i lati positivi della faccenda dandoti le risposte da sola! Forse farebbe bene ad ognuna di noi notare quelle cicatrici (IO PER PRIMA , che sono un po' menefreghista x quanto riguarda i controlli) x ricordare appunto di fare prevenzione...SEI stata grande! Un abbraccio, Mary

mary64 ha detto...

...tutto il percorso che hai fatto non è stato una cavolata, ma con il tuo carattere battagliero sei arrivata fino ad oggi, ad affrontare quel "nemico" (come ha detto il primario), di cui avevi il terrore,  sei riuscita a trovare i lati positivi della faccenda dandoti le risposte da sola! Forse farebbe bene ad ognuna di noi notare quelle cicatrici (IO PER PRIMA , che sono un po' menefreghista x quanto riguarda i controlli) x ricordare appunto di fare prevenzione...SEI stata grande! Un abbraccio, Mary

MiaSorriso ha detto...

Bentornata a casa!E le cicatrici, con un po' di pazienza, saranno solo una linea sottile, appena più chiara, un ricamo delicato tono su tono.

MiaSorriso ha detto...

Bentornata a casa!E le cicatrici, con un po' di pazienza, saranno solo una linea sottile, appena più chiara, un ricamo delicato tono su tono.

utente anonimo ha detto...

bentornata Sara...è troppo bello leggerti di nuovo.Forza, la strada è ancora lunga ma tu hai fatto già buona parte del cammino ed accanto a te hai tante persone che ti amano tanto...Un abbraccio forteforte Anna76

utente anonimo ha detto...

bentornata Sara...è troppo bello leggerti di nuovo.Forza, la strada è ancora lunga ma tu hai fatto già buona parte del cammino ed accanto a te hai tante persone che ti amano tanto...Un abbraccio forteforte Anna76

camden ha detto...

Bentornata, questo post dimostra che hai ancora con te tutta la grinta di sempre. Non avevo dubbi!!

camden ha detto...

Bentornata, questo post dimostra che hai ancora con te tutta la grinta di sempre. Non avevo dubbi!!

lunatica2903 ha detto...

bentornata Sara!!!!!

lunatica2903 ha detto...

bentornata Sara!!!!!

fragolina74 ha detto...

Bentornata!e grazie mamiga... sei grande!

fragolina74 ha detto...

Bentornata!e grazie mamiga... sei grande!

utente anonimo ha detto...

Bentornata Sara,non sono stata presente in questo ultimo mese ma eri ogni giorno nei miei peniseri........stanno scendendo degli enormi lacrimoni di gioia nel saperti tornata a casa vittorosa dai tuoi cari. un bacione Chica72

utente anonimo ha detto...

Anche io mi unisco ai vari "bentornata"!! e un grande in bocca al lupo per quello che seguirà.Omonima Anonima di due post fa.

pioveeceilsole ha detto...

Contenta che sei tornata, e di sentirti , per quanto possibile, serena e combattiva!Ora però lascia stare le pulizie! :-)

pioveeceilsole ha detto...

Contenta che sei tornata, e di sentirti , per quanto possibile, serena e combattiva!Ora però lascia stare le pulizie! :-)

widepeak ha detto...

che bella che sei mami, che bel post che hai scritto. darà tanto coraggio a chi come te affronta l'intervento con una paura che è solo e sempre legittima. ma che hai saputo far sfiorire. perché la bellezza del cuore è quella che poi si stampa sulla pelle. non fare sforzi con le braccia, e per una volta fatti aiutare in casa da qualcuno anche a pagamento, anche solo per questo periodo. è importante una convalescenza ordinata, senza che pensi di dover mettere mano a tutto. ti abbraccio con delicatezza e sono felice di saperti su questa strada quasi alla fine del viaggio

utente anonimo ha detto...

mi chiamo Sara, come te. ti ho incrociata sul forum e sono passata a trovarti qui. sono commossa dalla tua forza..che traspira dalle parole. farò la mammografia. grazie.un abbraccioSara

innoallavita ha detto...

Ho rivissuto la mia operazione. Ti abbraccio forte e prego per un istologico amico. Poi, al seno ti abituerai. Anche se io non ho più sensibilità, e non so se posso dormire a pancia in giù, ma io ci dormo lo stesso!

utente anonimo ha detto...

mi hai commossa, bentornata a casa e in bocca al lupo per l'istologico. Un abbraccio,  Daniela

utente anonimo ha detto...

Un post dolce-amaro. Un post che dice che già ti stai volendo bene...o meglio, che non hai smesso. Il tuo coraggio, la tua voglia di vivere e questa tua testardaggine battagliera sono invidiabili. Sei davvero una donna specialeBentornata a casa.Un abbraccione, Jane

mammina74 ha detto...

come dice il titolo è un momento!per tutte le altre ore sei tostissima!

utente anonimo ha detto...

ciao cara, molto bello il tuo blog... anche io trovo terapeutico scrivere, siamo compagne di viaggio... insieme si diventa più forti!

utente anonimo ha detto...

ciao cara, molto bello il tuo blog... anche io trovo terapeutico scrivere, siamo compagne di viaggio... insieme si diventa più forti!

tulipeorange ha detto...

bentornata

Marilena7003 ha detto...

Bentornata a casa. Ho letto questo post almeno tre volte e ...... grazie perchè da te imparo tanto. Marilena

utente anonimo ha detto...

che tu ci creda o no, sei una grande donna. Almeno per me.Un abbraccio.Lorena

utente anonimo ha detto...

che tu ci creda o no, sei una grande donna. Almeno per me.Un abbraccio.Lorena

Mamiga ha detto...

Grazie a tutte, questo è davvero un ben-tornare!@Lara: tuo figlio deve essere un ragazzino delizioso. Ma con una mamma così non mi meraviglio.

Mamiga ha detto...

Grazie a tutte, questo è davvero un ben-tornare!@Lara: tuo figlio deve essere un ragazzino delizioso. Ma con una mamma così non mi meraviglio.