background verde

mercoledì 30 giugno 2010

Fine anno


Chi ha voglia di farlo, vada a leggersi QUESTO post.
Era uno dei primi, difficilissimi giorni di asilo del Power, che allora soprannominavo "Trippa". Sono passati tre anni e mezzo. Leggerlo ora mi fa sorridere e venire un po' il magone: sembra passata un'eternità, se penso a quante cose sono successe in tutto questo tempo e soprattutto a come è cambiato mio figlio.
Oggi era l'ultimo giorno di asilo. L'ultimo-ultimo, non l'ultimo per quest'anno. L'ultimo di questo periodo ovattato e pieno di scoperte, di giochi, di belle cose, di incontri e del primo fondamentale distacco da me, in quel luogo adorabile chiamato "scuola materna".
Stamattina ci siamo alzati come sempre alle sette e mezzo, abbiamo accompagnato INSIEME il Power all'asilo in bicicletta (che trio, lungo il bordo della strada, le tre bici: Papigà-Power-Mamigà, deve essere stato un bel quadretto), ho portato in classe il Power io oggi come il primo giorno e ho svuotato metà del suo armadietto. Ci siamo salutati con il solito rito ("ciao amore, fai il bravissimo e divertiti", ogni giorno uguale, identico saluto, per tre anni e mezzo), bacio, ciao. Mi sono voltata un momento: le maestre se lo stavano sbaciucchiando, chiedendogli se fosse emozionato, lui era solo impegnato a sfuggire all'abbraccio perchè la domanda glie l'ho già fatta io ieri sera: risposta, frega niente. Vabbè.
All'una siamo tornati a riprendercelo. Ho finito di svuotare l'armadietto di cui sopra e siamo usciti. Il Power manco si volta, mi chiede dov'è il papi e saputo  che lo aspettava fuori è sfrecciato come una scheggia a riprendersi la bici col papà. Poi con tutto il resto della classe siamo andati a prenderci un gelato in piazza, per trascorrere un'ultima oretta insieme. Tutti insieme, prima di essere divisi dalle vacanze e dalle due sezioni della scuola elementare. Perchè per fortuna la classe ha formato un bel gruppo, i bambini si vogliono bene fra loro nonostante abbiano solo sei anni. E in gelateria hanno come previsto fatto il disastro, devono averli sentiti fino al paese vicino, ma tant'è, è stato divertentissimo.
Io avevo un gran magone, ma ho scoperto di non essere l'unica mamma a guardare alla porta d'entrata con gli occhi lucidi.  Ha ragione la maestra F., il prossimo anno inizia un nuovo ciclo, una nuova scuola a cui affezionarsi, ma oggi c'è questa tappa, questo periodo della loro vita, e della nostra. All'asilo ci siamo staccati dai nostri figli per la prima volta affidandoli alle cure di due estranee, ovvio per chi ha usato il nido non è così, ma lo è per la stragrande maggioranza di noi di questa classe. E la materna era appunto il gioco, il divertimento, il mondo ovattato e gioioso creato solo per loro, per farli stare bene, nonostante i problemi di gestione che rimanevano completamente fuori dalle loro orecchie e dai loro pensieri. Era bello, nonostante tutto era bello, bellissimo. Adoravo quell'ambiente colorato e alla loro misura.
Adesso ci aspetta l'estate. Abbiamo iscritto il Power alle prime due settimane di luglio del centro estivo, che comunque funzionerà solo al mattino. Speriamo che il tempo tenga abbastanza, sarà un'estate lunga. Papigà sabato rientra al lavoro e poi niente più ferie fino a settembre, nel mezzo verrò operata (spero) e per la famiglia non saranno giorni semplici.
E a settembre si inizia un'avventura nuova. E altre cose da raccontare.

19 commenti:

utente anonimo ha detto...

...e tra 5 anni...lo stesso magone...credimi.Ciao, Daniela

utente anonimo ha detto...

...e tra 5 anni...lo stesso magone...credimi.Ciao, Daniela

utente anonimo ha detto...

Un grandissimo augurio affinchè tu e Power possiate passare delle vacanze serene (beh, il Papigà lavorerà, giusto? porello!!). Soprattutto in bocca al lupo a te perchè tu possa affrontare l'operazione con la tua solita grinta e, anzi, anche di più!!!Kriegio

utente anonimo ha detto...

Un grandissimo augurio affinchè tu e Power possiate passare delle vacanze serene (beh, il Papigà lavorerà, giusto? porello!!). Soprattutto in bocca al lupo a te perchè tu possa affrontare l'operazione con la tua solita grinta e, anzi, anche di più!!!Kriegio

utente anonimo ha detto...

Ti auguro con tutto il cuore di trovare delle maestre semplici, comprensive, che si rendano conto che hanno  a che fare ancora con dei bambini... Il passaggio tra scuola materna e scuola vera e proprio deve essere graduale...Anche se devo dire che il Power è uno tosto che non si lascerà certo intimorire da un nuovo ambiente, fatto di nuovi fabbricati, nuove persone e nuove abitudini.... E tu lo aiuterai con la tua solita calma/decisione!!!!!Non vedo l'ora di sentirti parlare del primo giorno alle elementari!!!!Lara

utente anonimo ha detto...

Ti auguro con tutto il cuore di trovare delle maestre semplici, comprensive, che si rendano conto che hanno  a che fare ancora con dei bambini... Il passaggio tra scuola materna e scuola vera e proprio deve essere graduale...Anche se devo dire che il Power è uno tosto che non si lascerà certo intimorire da un nuovo ambiente, fatto di nuovi fabbricati, nuove persone e nuove abitudini.... E tu lo aiuterai con la tua solita calma/decisione!!!!!Non vedo l'ora di sentirti parlare del primo giorno alle elementari!!!!Lara

Trinity1979 ha detto...

Ieri Marghi ha lasciato l'asilo piangendo disperata perchè le mancherà la sua maestra....e la sua maestra ha salutato ogni bimbo piangendo perchè dopo 3 anni di vita scolastica insieme li ha visti crescere e le mancheranno....è finito un ciclo e ne inizierà un altro...

Trinity1979 ha detto...

Ieri Marghi ha lasciato l'asilo piangendo disperata perchè le mancherà la sua maestra....e la sua maestra ha salutato ogni bimbo piangendo perchè dopo 3 anni di vita scolastica insieme li ha visti crescere e le mancheranno....è finito un ciclo e ne inizierà un altro...

ruadhbuitch ha detto...

Non voglio minimizzare le tue parole, ma per me l'emozione da fine asilo è stata niente in confronto a quella che ho provato  nell'ultimo anno di elementari. Veramente sono stata in perenne emozione dalla consegna della pagella che lo consacrava pronto per la quinta, eheh. Si ripercorrono tutti i 5 gli anni, lo si rivede piccolo pur avendo un ragazzino davanti gli occhi. Si è consapevoli che il viaggio con lui nella sua crescita ha sviluppi che diventano sempre più imprevisti(siamo appena entrati nella fase della pre-pubertà...) che nel giro di pochi anni lo porteranno ad esser pronto per la sua vita. Ecco che mi emoziono ancora!!! :°))

ruadhbuitch ha detto...

Non voglio minimizzare le tue parole, ma per me l'emozione da fine asilo è stata niente in confronto a quella che ho provato  nell'ultimo anno di elementari. Veramente sono stata in perenne emozione dalla consegna della pagella che lo consacrava pronto per la quinta, eheh. Si ripercorrono tutti i 5 gli anni, lo si rivede piccolo pur avendo un ragazzino davanti gli occhi. Si è consapevoli che il viaggio con lui nella sua crescita ha sviluppi che diventano sempre più imprevisti(siamo appena entrati nella fase della pre-pubertà...) che nel giro di pochi anni lo porteranno ad esser pronto per la sua vita. Ecco che mi emoziono ancora!!! :°))

Mamiga ha detto...

@Daniela e Jane: si lo so e lo so. Ma oggi mi vivo questa.

Mamiga ha detto...

@Daniela e Jane: si lo so e lo so. Ma oggi mi vivo questa.

ladygabibbo ha detto...

anche per maria merola è finito l'asilo...a settembre andrà a scuola..e affronteremo altre avventure...perlomeno finchè in famiglia avranno bisogno di me...o finchè i miei figli mi faranno nonna e allora sarò una baby sitter senza stipendio:-D.cmq mi son commossa anche io...mi mancheranno le maestre e le bidelle, così carine e disponibili:-)

ladygabibbo ha detto...

anche per maria merola è finito l'asilo...a settembre andrà a scuola..e affronteremo altre avventure...perlomeno finchè in famiglia avranno bisogno di me...o finchè i miei figli mi faranno nonna e allora sarò una baby sitter senza stipendio:-D.cmq mi son commossa anche io...mi mancheranno le maestre e le bidelle, così carine e disponibili:-)

LauraGDS ha detto...

Ohhhh si ssi! di cose in tre anni e mezzo ne sono successe parecchie, comunque per i più intimi è sempre rimasto "trippa" e lo sa.

LauraGDS ha detto...

Ohhhh si ssi! di cose in tre anni e mezzo ne sono successe parecchie, comunque per i più intimi è sempre rimasto "trippa" e lo sa.

fiocco72 ha detto...

Ogni fine ciclo è un emozione lo è stato la fine della materna e lo è stato ancora oggi quando è finita la media...crescono  troppo in fretta e non smettono mai di regalarci emozioni.

roberta67 ha detto...

Ad ogni periodo la sua emozione. Fissa bene i ricordi ma lascia spazio per le nuove emozioni che ti darà ognuno dei successivi 100.000 giorni dei progressi del PRMF ex trippa.Roberta

roberta67 ha detto...

Ad ogni periodo la sua emozione. Fissa bene i ricordi ma lascia spazio per le nuove emozioni che ti darà ognuno dei successivi 100.000 giorni dei progressi del PRMF ex trippa.Roberta