background verde

venerdì 30 aprile 2010

MamigaQUIZ


Ammettiate che:


  • -vostro marito sia una grandissima e amabile persona MA il detentore del premio "disordinato del secolo".


  • -il pc che lui usa sia posto sulla scrivania della camera di vostro figlio e usiate la stessa scrivania voi stesse di tanto in tanto.


  • -vi sia su un lato della scrivania una pila di carte alta più o meno trenta centimetri contenente di tutto tra documenti importanti, schemi e disegni vostri che vi interessa tenere ed altri no, appunti, schizzi, depliants, disegni di vostro figlio, scontrini fiscali, ricevute di raccomandate e quant'altro la fantasia vi suggerisca.


Ora.
Prima o poi il momento di fare un po' di ordine arriva, se non altro perchè la pila stessa assomiglia più a una torre di Pisa senza Pisa che la tiene ferma che non a un ammasso di fogli. Insomma, rischia di cadere rovinosamente al passaggio del primo gatto o della prima folata di corrente d'aria, rendendo la stanza un qualcosa che assomiglia a una stanza della biennale di Venezia.
Ma essendo la torre composta da roba vostra, roba sua e roba del figlio (alla quale comunque potete pensare voi vista la di lui minorissima età) come minimo è il caso di cercare un momento in cui in camera ci siate tutti e tre, o almeno i due adulti. Giusto per non sentirvi in un futuro nemmeno tanto in là recriminare il fatto che gli nascondete/perdete/bruciate/mangiate le sue cose.

Pensate dunque di approfittare del pomeriggio e dell'orario in cui:



  • -il marito è libero da impegni che lo facciano scappare all'ultimo momento o al primo richiamo


  • -le faccende di casa più urgenti siano tutte più o meno sistemate


  • -gli stomachi (o stomaCi?) siano placati da tempo sufficiente e ci sia sufficiente tempo prima che reclamino di nuovo di essere riempiti


  • -il figlio sia impegnato in qualcosa che richiede la sua massima attenzione, come l'ultima puntata del suo cartone animato preferito in onda proprio ora.


Ostacoli al riordino e/o catalogazione e/o cestinaggio non dovrebbero essercene.
Eppure non si riesce a cavarne un ragno dal buco, perchè voi le vostre cose le riordinate/bruciate/cestinate/ricatalogate. Quelle del marito, nonostante i vari richiami, no. Perchè lui magicamente si ritrova impegnato in una partita IMPROROGABILISSSSSSIMA al videogioco su pc (che sta dietro di voi neh, mica al piano di sotto) dell'ultimo periodo.

Voi come risolvereste il problema?
Vi avviso, alle vostre risposte si aggiungeranno le mie quando necessario.

19 commenti:

utente anonimo ha detto...

A me piace di più stomachi.... Per il resto hai ragione, succede anche qui e la soluzione non l'ho ancora trovata... Aspetto suggerimenti!!!Lara

fantasymeg ha detto...

bah... conoscendo ME... io sarei a fianco di tuo marito a dargli dritte-suggerimenti-idee su come giocarsi la partita e tu saresti là da sola con le cartacce, tue, sue, e pure mie...io sono disordinata cronica e bravissima a rimandare a DOMANI l'ordine delle cartacce...e giusto per rimanere in tema: DOMANI, si, proprio DOMANI è il giorno delle cartacce a casa mia: vuoi mandarmi anche le sue? il forno per bruciarle c'è e non potrà accusarti sia chiaro: DOMANI, ma dopo aver giocato a FV, CW, ZW ecc ecc ecc... ecccheccavoli! è giorno di festa, no

MiaSorriso ha detto...

Non risolvo il problema, cerco solo di liberarmene.Nel senso che piglio tutta la torre di Pisa di carte-cartine-cartacce di sua competenza e la parcheggio in un punto in cui non possa ignorarla, per esempio sul cuscino del letto, dalla sua parte, ovviamente.Probabilmente questo significa che qualche ora dopo la torre di Pisa sarà sul comodino, ma almeno è il SUO comodino. E se la trovo ancora lì la prima volta che passo a spolverare, la rimetto sul cuscino e mando un primo avvertimento. Se la trovo ancora sul comodino la seconda volta che passo a spolverare, la rimetto sul cuscino e mando un secondo avvertimento. Se la trovo ancora sul comodino la terza volta che passo a spolverare, metto tutto nel raccoglitore della carta straccia.

utente anonimo ha detto...

stesso problema con Otta. La mia soluzione?Inizio con il metodo di MiaSorriso solo che normalmente lo faccio in settimana. Alla sera lui sposta in fondo al letto o sul tavolo della cucina ed io la mattina dopo rimetto sul cuscino.Arrivati al sabato gli dico:"tesoro vedo che non hai tempo e te li smisto io, quelli inutili li butto e gli altri te li leggo mentre stai tranquillo sul divano"....max. 2 minuti dopo è al tavolo a sistemare!Controindicazione: devo stargli alla larga per il resto del pomeriggio perchè mi accidenta in tutti i modi possibili ma me ne frego altamente visto che ho ottenuto il mio scopo ciaoAnna76

ziacris ha detto...

io come Mia metto via le mie, e già lì è un bel problema, fosse per me terrei tutto, e sposto le sue dentro ai suoi cassetti, così io non vedo niente, non vedo disordine, occhio non vedecuore non duole

ziacris ha detto...

io come Mia metto via le mie, e già lì è un bel problema, fosse per me terrei tutto, e sposto le sue dentro ai suoi cassetti, così io non vedo niente, non vedo disordine, occhio non vedecuore non duole

LauraGDS ha detto...

Per il lingiuaggio è meglio che non vi senta il minorenne, io inizierei con " Prima o poi sul merdaio che hai ci crescono le margherite!" ripetendoglielo più volte in giorni consecutivi. Poi gli farei trovare un vaso di margheritine sopra la pila di carta e condirei con il commento: " te l'avevo detto io che ci crescevano!"

LauraGDS ha detto...

Per il lingiuaggio è meglio che non vi senta il minorenne, io inizierei con " Prima o poi sul merdaio che hai ci crescono le margherite!" ripetendoglielo più volte in giorni consecutivi. Poi gli farei trovare un vaso di margheritine sopra la pila di carta e condirei con il commento: " te l'avevo detto io che ci crescevano!"

Tittiz ha detto...

Uh signur! Anche io ho questo tipo di problema con le carte dell'Omo!!!:-DDIo di solito, in esigenze di ordine, attuo la tecnica della "situazione inversa". Fargli capire che la sua non esigenza nel fare una determinata cosa, rovesciata nelle parti, non fa lo stesso effetto.E di solito capisce.Pensa che una volta invece si ritrovò post it con scritto "metti a posto sulla scrivania" attaccati sullo specchio del bagno, sul cuscino del letto, sul monitor del pc e sugli schermi delle tv, glielo andai ad attaccare pure sul volante della sua macchina, su tutte le porte della casa, insomma, effetto "tedio" degno di un psicolabile!!!:-DDPerò certe cose posso usarle una sola volta, perchè poi non fanno più effetto al suo cervello!!

Tittiz ha detto...

Uh signur! Anche io ho questo tipo di problema con le carte dell'Omo!!!:-DDIo di solito, in esigenze di ordine, attuo la tecnica della "situazione inversa". Fargli capire che la sua non esigenza nel fare una determinata cosa, rovesciata nelle parti, non fa lo stesso effetto.E di solito capisce.Pensa che una volta invece si ritrovò post it con scritto "metti a posto sulla scrivania" attaccati sullo specchio del bagno, sul cuscino del letto, sul monitor del pc e sugli schermi delle tv, glielo andai ad attaccare pure sul volante della sua macchina, su tutte le porte della casa, insomma, effetto "tedio" degno di un psicolabile!!!:-DDPerò certe cose posso usarle una sola volta, perchè poi non fanno più effetto al suo cervello!!

nevepioggia ha detto...

Io ho applicato due metodi,che poi col tempo ho affinato.1) tre raccoglitori,uno per ogni componente della famiglia,su cui ho scritto il nome bello grande... non ci si può sbagliare! E ovviamente caccio lì le carte personali.2) quando devo decidere se buttare o tenere,e la cosa non dipende da me in quel frangente,aspetto che sia bello rilassato davanti alla Tv e una alla volta gli metto le carte sotto il naso..." tengo o butto?... tengo o butto?....Tengo o butto??" dopo 5 minuti al massimo si rassegna e il problema è risolto...

nevepioggia ha detto...

Io ho applicato due metodi,che poi col tempo ho affinato.1) tre raccoglitori,uno per ogni componente della famiglia,su cui ho scritto il nome bello grande... non ci si può sbagliare! E ovviamente caccio lì le carte personali.2) quando devo decidere se buttare o tenere,e la cosa non dipende da me in quel frangente,aspetto che sia bello rilassato davanti alla Tv e una alla volta gli metto le carte sotto il naso..." tengo o butto?... tengo o butto?....Tengo o butto??" dopo 5 minuti al massimo si rassegna e il problema è risolto...

utente anonimo ha detto...

Diamine, sono la persona meno adatta a suggerire soluzioni: stamattina ho messo via UN ANNO di estratti conto, contabili e bollette (me ne sono sempre occupata io in esclusiva, anche di quelle del mio ex).Per il disordine maschile, avevo risolto il problema quattro anni fa, mettendo il maschio disordinato fuori casa, ma questa soluzione mi sembra poco attuabile e troppo radicale (oltrettutto, il suo disordine era più famigliare che altro). Potresti prendere una scatola del supermercato, scriverci sopra "documenti di papigà" e appoggiarla sulla tastiera dell'ormai esclusivamente suo pc ogni volta che ne stacca le mani.Roberta

utente anonimo ha detto...

Diamine, sono la persona meno adatta a suggerire soluzioni: stamattina ho messo via UN ANNO di estratti conto, contabili e bollette (me ne sono sempre occupata io in esclusiva, anche di quelle del mio ex).Per il disordine maschile, avevo risolto il problema quattro anni fa, mettendo il maschio disordinato fuori casa, ma questa soluzione mi sembra poco attuabile e troppo radicale (oltrettutto, il suo disordine era più famigliare che altro). Potresti prendere una scatola del supermercato, scriverci sopra "documenti di papigà" e appoggiarla sulla tastiera dell'ormai esclusivamente suo pc ogni volta che ne stacca le mani.Roberta

Mamiga ha detto...

@Meg: conoscendo TE non ho dubbi. Rimane il fatto che nelle carte in questione ci sono fogli che riguardano il 730, e tu sai bene cosa sia meglio di me quindi non è che rimandare a domani in eterno sia molto sano... @Mia: troppi passaggi. Nel mentre ci sono taluni gatti, una in particolare, che sbaverebbe per potersi accaparrare quelle carte sul cuscino per farne coriandoli, e nemmeno questo è molto sano. Prendi poi il fatto che spessissimo il papi fa il turno di notte, il che significa che le carte dovrebbero stare sul cuscino tutta la notte con me vicino che devo stare attenta a come muovermi per non ritrovarmele addosso... nonono.@ziacris: stessa cosa. IL 730 non aspetta. Che poi se anche non ci fossero le carte urgenti da smistare, quando il cassetto è colmo i papi trova sempre i miei da invadere (con la scusa EEEEEE MA TANTO CI SONO SOLO I TUOI CIDDIIIIII DI SCHEMIIIII CHE VUOI CHE SIAAAAA). Sic.@LauraGDS: ottima idea quella delle margherite, userò senz'altro l'espediente per fargli pulire la SUA auto. Poi però i porcamenti te li senti anche tu in differita per avermi dato il suggerimento eh... @Tittiz: hm... i post-it... potrebbe essere una soluzione. Prendo in seria considerazione il suggerimento. Poi ti so dire.@Nevepioggia: i tre rccoglitori, già iniziato la pratica dieci anni fa appena sposati, passati a quattro quando è nato nostro figlio. Lasciati esclusivamente a mia competenza da quasi subito, e lasciati semivuoti dal momento in cui il papi "AAAAL SETTETRENTA CI PENSO IO... NON METTERMI LA ROBA LI DENTRO CHE NON SERVE, LASCIAMELA QUI". E intanto le carte si impilano e i raccoglitori prendono polvere. Il punto due lo metto in atto più o meno una volta a settimana con la stessa risposta di cui sopra. Ergo, la pila cresce.@Roberta: domani provvedo. Ci provo anche così.

Mamiga ha detto...

@Meg: conoscendo TE non ho dubbi. Rimane il fatto che nelle carte in questione ci sono fogli che riguardano il 730, e tu sai bene cosa sia meglio di me quindi non è che rimandare a domani in eterno sia molto sano... @Mia: troppi passaggi. Nel mentre ci sono taluni gatti, una in particolare, che sbaverebbe per potersi accaparrare quelle carte sul cuscino per farne coriandoli, e nemmeno questo è molto sano. Prendi poi il fatto che spessissimo il papi fa il turno di notte, il che significa che le carte dovrebbero stare sul cuscino tutta la notte con me vicino che devo stare attenta a come muovermi per non ritrovarmele addosso... nonono.@ziacris: stessa cosa. IL 730 non aspetta. Che poi se anche non ci fossero le carte urgenti da smistare, quando il cassetto è colmo i papi trova sempre i miei da invadere (con la scusa EEEEEE MA TANTO CI SONO SOLO I TUOI CIDDIIIIII DI SCHEMIIIII CHE VUOI CHE SIAAAAA). Sic.@LauraGDS: ottima idea quella delle margherite, userò senz'altro l'espediente per fargli pulire la SUA auto. Poi però i porcamenti te li senti anche tu in differita per avermi dato il suggerimento eh... @Tittiz: hm... i post-it... potrebbe essere una soluzione. Prendo in seria considerazione il suggerimento. Poi ti so dire.@Nevepioggia: i tre rccoglitori, già iniziato la pratica dieci anni fa appena sposati, passati a quattro quando è nato nostro figlio. Lasciati esclusivamente a mia competenza da quasi subito, e lasciati semivuoti dal momento in cui il papi "AAAAL SETTETRENTA CI PENSO IO... NON METTERMI LA ROBA LI DENTRO CHE NON SERVE, LASCIAMELA QUI". E intanto le carte si impilano e i raccoglitori prendono polvere. Il punto due lo metto in atto più o meno una volta a settimana con la stessa risposta di cui sopra. Ergo, la pila cresce.@Roberta: domani provvedo. Ci provo anche così.

LauraGDS ha detto...

beh ma mica glielo devi dire che  te l'ho suggerito io il trattamento "margherite" o lo capisce da solo?

LauraGDS ha detto...

beh ma mica glielo devi dire che  te l'ho suggerito io il trattamento "margherite" o lo capisce da solo?

juliaset ha detto...

Io mi sono arresa, ormai ignoro semplicemente la questione ordine. Poi, quando sono veramente stufa, metto tutto dentro una scatola e la metto lontano dai miei occhi. Il prossimo stadio sarà buttare tutto direttamente nel cassonetto.