background verde

mercoledì 15 settembre 2010


Il mio vicino M. viene a casa mia talmente raramente che quando lo vedo avvicinarsi mi viene sempre la pelle d'oca.
Oggi è venuto a darmi una notizia che mi ha raggelato.
Stamattina è morto un altro vicino, A.

Aveva 45 anni.

Aveva un figlio di un anno

e una compagna più o meno della mia età.

Aveva una mamma che è una persona splendida, e che in un anno ha vissuto solo lutti.

Aveva anche il cancro. Un tumore al pancreas diagnosticato non più di un mese e mezzo fa. Doveva iniziare il primo ciclo di chemioterapia in questi giorni. Evidentemente troppo tardi.

Il primo che mi viene a dire che dio è misericordioso...

16 commenti:

utente anonimo ha detto...

Che tristezza. Non parlo della misericordia di Dio perchè non l'ho mai vista in giro. Ma spero lo stesso che in qualche luogo recondito, allegorico, trascendente o persino reale, ci sia un senso in tutto questo. CdT

ziacris ha detto...

E qui un vaffa ci sta tutto

ladygabibbo ha detto...

che tristezza e che dispiacere...

utente anonimo ha detto...

mi associo a Ziacris ...un pensiero per quella famigliaKriegio

LauraGDS ha detto...

Visto nel piccolo solo della persona passata a miglior vita, io ti dico "si" il buon signore è stato misericordioso: i tumori non sono tutti uguali, e quello al pancreas non lo augurerei a nessuno.Ampliando la situazione ovviamente le considerazioni possono e non possono cambiare. Comunque vedendo la situazione da un punto di vista strettamente fideistico, le ragioni del buon signore sono misteriose, e sceglie sempre per il meglio.Poi nell'essere umani ci si può porre tutti i dubbi e gli interrogativi e i rammarichi.

Mamiga ha detto...

@Laura: io non ci ho capito molto di tutto quello che hai scritto, sono sincera. Forse perchè in queste ore non riesco che a pensare a chi è rimasto, soprattutto affacciandomi sul cortile della mia vicina più e più volte al giorno anche solo per tenere d'occhio mio figlio che gioca in giardino.. Non riesco a fare molte riflessioni che vadano al di là della sofferenza di un momento del genere.Per quanto riguarda l'ultima frase del mio post, preferisco chiacchierarne in privato.

LauraGDS ha detto...

Il mio commento è tutto incentrato sull'ultima frase del tuo post.

utente anonimo ha detto...

.......sarò molto banale ma sto pensando al tuo vicino di casa il latore della notizia.....dico non poteva passare per chiederti come sempre una quota per la pulizia del vialetto o per lo spurgo della fossa biologica? credo fermamente avrebbe voluto proprio volerlo fare ma no non poteva doveva darti altra notizia.....qualcuno doveva informare anche la Famiglia MamiGà e così mi fermo e rifletto in fondo credo che anche per lui non sia stato semplice..... non è mai semplice informare del DOLORE altrui e in questi casi però a qualcuno tocca......immagino la sua difficoltà c'è riuscito ha fatto quello che si doveva fare e lo vedo andarsene nonostante tutto che nel silenzio ti ringrazia e ha un sorriso dentro al cuore.....quello che gli hai regalato tu. Lo stesso sorriso che ti porta a guardare fuori dalla finestra il Power perchè girandosi mentre gioca ti veda.Quindi bravissima MamiGà dal dolore è nato un sorriso....la compagna del vicino di casa ha bisogno del tuo sorriso tutti i tuoi vicini di casa hanno bisogno dei tuoi sorrisi......loro hanno paura......aiutali tu sei GRANDEpaola

Mamiga ha detto...

@Laura: e allora non l'ho capita proprio. Sai che sono cattolica anche se ho le mie idee per le quali rischierei la scomunica, per questo preferisco non parlarne qui. Scatenerei un vespaio. E non mi va.

LauraGDS ha detto...

E tu sai che io ho scelto l'ateità dopo trascorsi religiosi.penso semplicemente che chi crede in dio, come viene "dipinto" dai cattolici, non debba mettere in discussione la sua misericordia ne il modo in cui agisca, anche se agli occhi di noi mortali sembra crudele ed incomprensibile. Se sei cattolico credente è misericordioso, punto e basta, che tu possa o non possa capire in che modo lo sia stato.

innoallavita ha detto...

No comment. E' un disastro, completo. Prego per il bimbo e per la moglie, affinchè trovi la forza di andare avanti.

Mamiga ha detto...

@Laura: appunto. Per questo ho detto di avere le mie idee, che non coincidono affatto con quello che mi è stato insegnato. In poche parole, la malattia mi sta portando a ragionamenti molto più terra-terra rispetto alla fede. Ma come ho accennato, non voglio parlarne qui, come non voglio parlare di politica. Questo è il mio angolo di sfogo e voglio che rimanga tale, lasciando fuori le polemiche o quello che può scatenarle.

fragolina74 ha detto...

un pensiero per la famiglia del tuo povero vicinospero che trovino la forza necessaria a superare questo momento di dolore

MiaSorriso ha detto...

Non c'è un senso, non c'è un perché.C'è solo un dolore grande da stringere al cuore.

tulipeorange ha detto...

i miei pensieri sono per chi rimane

stellaerratica ha detto...

arrivo in ritardo, è un periodo di fuoco da troppo tempo...grazie per l'invito :)

questo post mi raggela il sangue. non ho parole, solo un pensiero per quella famiglia. ognuno di loro ha perso una persona fondamentale.