background verde

sabato 4 settembre 2010


Ma sto bene, davvero. Sono un po' frastornata, annoiata anche, un po' in pensiero ma tutto sommato sto bene.
Sono dispiaciuta a mille per come si sta mettendo la stagione, questo si. Fa fresco, troppo per starsene in giardino a metter giù quattro crocette in pace, e l'erba è sempre umida e non si riesce a tagliarla, tanto che sta cresendo oltremisura e vedere il giardino così mi da perfino fastidio. Uno di questi giorni smontiamo il gazebo, un po' in anticipo rispetto al solito, ma se non si riesce ad usarlo cosa lo teniamo su a fare... Una lavata al telo, il papi approfitta per riverniciarlo e per dare un po' di antiruggine dove serve, e arrivederci. Peccato che questa estate sia iniziata tardi e finita presto. Sento già l'odore dell'autunno in casa, i gatti passano già più tempo sul divano ed è segno che ormai la bella stagione se ne sta inesorabilmente andando. A me l'autunno piace molto, coi suoi colori caldi e con il profumo delle minestre, il tè di metà pomeriggio e i piatti con la zucca. Ma mi sembra presto. Siamo appena a inizio settembre, e io speravo di poter godere ancora un po' dei pomeriggi in giardino, che quest'anno sono stati veramente pochi. Ma va bene anche così, bisogna prendere quello che arriva, no?

E ieri è venuta a trovarmi
Mia, ed è stata una visita che ho gradito moltissimo. Per fortuna abitiamo solo a venti chilometri di distanza, appena torno in possesso della facoltà di guidare vado a trovarla io. Perchè in sua compagnia sono stata non bene, ma meravigliosamente. Grazie, grazie davvero Mia. Grazie a te i "lati buoni della faccenda" si moltiplicano a dismisura.
 





Ps. i fiori qui sopra fanno parte di un bouquet che ho trovato al mio rientro dall'ospedale, me li ha mandati una mia vicina di casa. Ho ricevuto tante piante per l'occasione, un paio di giorni fa le ho rinvasate ben bene e le ho riposte tutte nell'ingresso, perchè sono tutte piante da interno. Il mio ingresso è arredato tutto con mobili in legno, panca e armadi, e adesso pieno di piante è diventato l'ambiente che desideravo: caldo, accogliente, pieno di verde, sembra un piccolo rifugio, e così luminoso da rendere piacevole soggiornarci in ogni momento della giornata, almeno per me che amo la luce in casa. Mi auguro di far sopravvivere a lungo tutto questo verde.

2 commenti:

paluca ha detto...

sì, è stata un'estate molto particolare ma ora godiamoci quest'autunno in anticipo!Complimenti per il tuo bel giardino!

MiaSorriso ha detto...

Troppo buona, non ho tutto questo merito: in fondo è un po' come per il mio lavoro, non insegno niente, aiuto solo a ricordare quello che già si sa.È stato un grande e autentico piacere incontrarti e scoprirti uguale a come ti immaginavo, con con quella punta di sorriso in fondo al cuore sempre pronta a fare capolino, anche nei momenti più duri, con la voglia di trovare sempre il "lato buono della faccenda".Ed stato bello conoscere la tua famiglia a due e quattro zampe (I Jack!)Ti aspetto, quando vuoi, ogni volta che ti va, di persona, al telefono o via mail (quando hai bisogno di un passaggio, basta chiedere!).E adesso che ho imparato la strada, sarà sempre un piacere tornare a trovarti.